Loredana Errore: “Maria De Filippi ha la forza della sorpresa. Con Emma nessuna inimicizia né rivalità ma non la seguo particolarmente”

di Sebastiano Cascone 4

In occasione dell’uscita del suo nuovo album, L’errore, Loredana Errore si è raccontata in una lunga intervista al portale Virgilio. Ma come è nato il titolo del cd?

Errore è una parola importante. La perfezione non esiste. E il concetto di peccato originale ci viene inculcato sin da piccoli. Per me nasce da una verità, perché è il mio cognome, che sono onorata di portare, è insolito e mi piace. E la ‘L’ con l’apostrofo sta per Loredana.

Rinnovata la stima a Biagio Antonacci, che ha scritto i pezzi e prodotto l’intero lavoro discografico:

Sì, è un grande segnale. Una continuità che a me ha permesso di non perdermi. Lui ha avuto la lungimiranza di darmi sicurezza e continuità e io spero di non farlo pentire.

E sulla partecipazione a Sanremo nella serata dei duetti, in cui si è esibita assieme a Anna Tatangelo rivela:

Ho preso questa decisione anche contro il parere di alcuni. L’ho presa come una bella opportunità e con la voglia di farlo. Ogni persona è tante cose. Loredana Errore è anche quello. Per me è impensabile non avere poliedricità, quindi se sono apparsa ‘diversa’ dal solito o da come mi si aspettava, per me è un complimento. Anna è una ragazza come me. Ci siamo trovate a condividere 3 minuti importanti su questo palco in cui io ho cercato di dare il meglio come supporto e va bene tutto quello che ne è scaturito.

Parole di stima anche per Loredana Bertè con cui ha cantato Cattiva, in occasione di uno speciale di Amici:

Loredana è un’icona inarrivabile e il duetto con lei è un ulteriore regalo che mi ha fatto Biagio. Di lei posso solo dire che è una persona dolcissima, stupenda. In quegli occhi neri c’è tanta tenerezza. Quanto a Mimì, ci sono state tante coincidenze nella mia vita, che me l’hanno fatta in qualche modo ‘incrociare’. Gli uomini non cambiano è il primo pezzo che ho interpretato in pubblico, sul palco di una scuola. Avrò avuto 13 anni. Biagio, prima di esplodere come artista, scrisse un brano per l’ultimo album di Mia Martini. E in questo duetto ho sentito molto la sua presenza…

E su Emma Marrone, con cui si è contesa all’ultimo voto, la vittoria della scorsa edizione di Amici, ha detto:

Ci siamo viste a Sanremo e le auguro tutto ciò che possa darle energia. Per il resto vi dico di non credere alle favole che raccontano in giro. Non c’è nessuna inimicizia né rivalità tra noi. Ad Amici ciascuna di noi ha fatto la sua gara con la voglia di vincere. Oggi non la seguo particolarmente.

Un ringraziamento speciale? Ovviamente a Maria De Filippi:

Maria ha la forza della sorpresa. In apparenza è dura, fredda, distaccata, invece è molto umana. Il mio ringraziamento è stato inserito col cuore. Non bisogna mai dimenticarsi di chi ti ha dato la tua più grande possibilità.

Commenti (4)

  1. Sei GRANDE Sebastiano! Proprio come Loredana! 😛

  2. Un album di qualità eccellente sia per i testi che per le basi musicali, gli arrangiamenti, che sono favolosi, e il sound ricercato e di grande effetto. Credo veramente che sia un esempio unico in Italia. Tutto è impreziosito dalla voce espressiva, intensa e potente di Loredana. Le canzoni sono una più bella dell’altra. Pezzi vocalmente tosti, molto difficili da interpretare, ma Loredana ci riesce magnificamente regalandoci forti emozioni. Sono rimasto veramente senza parole. Chi non riuscirà ad apprezzare questo piccolo capolavoro, intanto non sa cosa si perde, e secondo, non sta molto bene.

  3. LOREDANA per me è il più grande talento uscito da Amici.

  4. Sono pienamente d’accordo con rolando. Loredana non è solo una cantante, ma una grande, grandissima artista.
    Il suo album dà emozioni veramente forti ed intense.
    Anche per me è il più grande talento uscito da Amici.
    Sono sempre completamente coinvolta nelle sue interpretazioni. Bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>