Mario Balotelli querela Raffaella Fico: “Ha leso il mio onore di uomo”

di Sara Bianchessi 2

La telenovela Fico-Balotelli continua e si arricchisce di nuovi capitoli. Il bomber del Manchester City, indignato per le accuse lanciatogli dalla showgirl sulle pagine del settimanale Chi, minaccia querele e in sua difesa intervengono anche i genitori.

Ecco il comunicaato stampa di Balotelli riportato oggi dalla Gazzetta dello sport:

In relazione a quanto riportato nell’ultima intervista concessa da Raffaella Fico al settimanale ‘Chi’, mi vedo costretto mio malgrado a reagire. Avrei preferito evitare di dover prendere posizione pubblicamente su questioni private e tener fede alla scelta che avevo fatto di non replicare in nessun caso alle fantasiose dichiarazioni di Raffaella Fico, anche per rispetto di una creatura che è da poco venuta al mondo. Ma c’è un limite a tutto e non posso tollerare che venga leso il mio onore di uomo e mi vengano falsamente attribuiti comportamenti gravi che non hanno riscontro nella realtà. Ho pertanto incaricato i miei legali di adottare tutte le iniziative giudiziarie opportune per difendere la mia onorabilità ingiustamente lesa dalle false affermazioni rilasciate da Raffaella Fico e pubblicate dal settimanale ‘Chi’. Diffido inoltre per il futuro Raffaella Fico dal divulgare in qualunque sede e con qualunque mezzo notizie che mi riguardano non corrispondenti al vero e, comunque, lesive della mia privacy. Ricordo infine a Raffaella Fico che verrà chiamata a risarcire tutti i danni che ingiustamente sta arrecando al mio onore e reputazione con le sue condotte irresponsabili.

Anche i genitori di Super Mario hanno voluto prendere pubblicamente posizione a favore del figlio lanciando accuse pesanti nei confronti di Raffaella in una lettera inviata ai quotidiani:

Ma non ti sembra poi di aver lucrato abbastanza sulla storia con Mario? Quando pensi di poter voltar pagina e magari far parlare i giornali di te per qualcosa che hai fatto tu? Invece parli sempre e solo di Mario e da ultimo arrivi a sentenziare che Mario è privo dell’istinto della paternità, lui che ha subito l’abbandono, ora abbandona quella che secondo te è sua figlia! Ci appelliamo quindi al tuo istinto materno, Raffaella, affinché tu possa mettere da parte gli interessi personali e agire per il bene della bambina. Di una cosa infine siamo certi: Mario, o chiunque altro fosse al suo posto, oggi forse sarebbe al tuo fianco se tu avessi capito in tempo che l’amore vale assai più del denaro e della notorietà.

Ma qualcuno si ricorderà che in mezzo a tutto questo c’è una bimba di poche settimane?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>