Kevin Ishebabi: “Con Lidia Vella il rapporto è declinato”

di Sara Bianchessi Commenta

Kevin Ishebabi parla della convivenza con la fidanzata Jessica Vella e del difficile rapporto con la gemella di lei, Lidia Vella.

L’ex gieffino, intervistato dall’emittente radiofonica RadioChat.it, ha descritto la convivenza con Jessica, Lidia e il fidanzato di lei, Alessandro Calabrese:

La descrivo con una parola: pazienza, pazienza, tanta, troppa pazienza, perché comunque siamo quattro persone completamente diverse, con quattro caratteri completamente diversi e quindi metterci tutti e quattro sotto lo stesso tetto è una bomba, una mina, una bomba ad orologeria.

Kevin ha fatto sapere che intende andare a vivere solo con Jessica anche perchè i rapporti tra lui e Lidia non sono idilliaci:

Il rapporto con Lidia è un po’ declinato…Io posso metterci del mio, diciamo che per il mio modo di essere e per il suo modo di essere non abbiamo tantissimi punti in comune, mettiamola così.

Alla domanda se l’atteggiamento della cognata influisse sul suo rapporto con Jessica, Kevin ha risposto così:

Diciamo che è una bella patata bollente. La famiglia è sempre la famiglia, in parte è anche giusto così per carità, però la strada a volte è abbastanza in salita per me…

La replica della diretta interessata non è tardata ad arrivare su Instagram:

I problemi di coppia che hanno Je e Kevin non c’entrano niente con quelli che ho io con lui, non mi sono mai intromessa e non ho messo mai bocca nonostante spesso i miei occhi e le mie orecchie hanno visto cose che non possono essere di certo indifferenti ad una sorella, ma l ho fatto per l’amore che ho per Jessica.

A dare man forte alla fidanzata è arrivato anche Alessandro:

Queste sono carognate senza senso, io non mi sarei mai permesso di dire niente, specialmente in una radio. Ho fatto un’intervista pulita, come sempre, invece altre persone fanno il contrario solo per mettersi in mostra e poi scrivono business a me, quando io sono la persona più pulita ed educata di questo mondo.

Come finirà questa delicata storia di famiglia? Lo sapremo nelle prossime puntate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>