Amici 11, daytime 13 marzo 2012: Carlo vince la sfida, punizione per Claudia, Nunzio, Giuseppe, Francesca M., Gerardo e Ottavio

di Fabio Morasca Commenta

Il daytime di Amici di oggi inizia con Luca Zanforlin in studio che annuncia la sfida di Carlo. L’autore, inoltre, ci informa che lo sfidante di José ha la febbre e che quindi la sfida del ballerino è stata rinviata. Entra lo sfidante di Carlo, Stefano, e il giudice, Marco Mangiarotti. Il critico chiede subito un cavallo di battaglia: inizia Stefano con Sunny e subito dopo si esibisce Carlo con Lately di Stevie Wonder.

Luca Zanforlin fa un giro di opinioni tra gli allievi: praticamente tutti sono a favore di Carlo. La sfida continua con il secondo pezzo, un brano in comune in lingua italiana: Tracce di te di Francesco Renga. Si esibisce Carlo e subito dopo canta Stefano.

Dopo le due esibizioni, Zanforlin fa un giro veloce di opinioni e nessuno va a favore di Stefano. La sfida continua con Marco Mangiarotti che chiede un altro cavallo di battaglia: inizia Stefano con Not coming home dei Maroon 5. Subito dopo si esibisce Carlo con The greatest love of all di Whitney Houston.

La sfida è terminata e Zanforlin che fa l’ultimo giro di opinioni: tutti a favore di Carlo. I due cantanti raggiungono il centro dello studio con Marco Mangiarotti che esprime il suo verdetto: il critico vuole dare un’altra possibilità a entrambi i cantanti, giudicando il confronto molto “tosto”, e chiede quindi una prova estemporanea a cappella su un brano a scelta.

Carlo è in crisi ma alla fine sceglie Eppure sentire di Elisa e la esegue. Subito dopo, Stefano propone Ain’t non sunshine di Bill Withers. La sfida, ora, è realmente terminata.

Prima del verdetto, Luca Zanforlin è inflessibile e a causa di una violazione delle regole (cellulare acceso) spedisce Claudia, Nunzio, Giuseppe, Francesca M., Gerardo e Ottavio fuori dallo studio. Gli allievi fanno ritorno in sala relax.

Si ritorna alla sfida, Marco Mangiarotti si complimenta con Carlo su tutta la linea: la sfida è vinta dal cantante della squadra gialla che resta nella scuola.

Nel frattempo, i ragazzi puniti per aver tenuto il cellulare acceso rientrano in sala relax e chiedono scusa, nonostante per tutti si sia trattato solamente di una dimenticanza. Ottavio è triste perché non può cantare il suo inedito, Nunzio è rammaricato per la figuraccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>