Amici 16, Riccardo Marcuzzo: “Grazie a Maria De Filippi che ha scommesso su di me quando nessuno lo faceva”

di Redazione Commenta

Riccardo Marcuzzo, secondo classificato ad Amici 16, torna sui social per ringraziare tutti quelli che lo hanno sostenuto in questi mesi e a Maria De Filippi che ha creduto in lui.

Riccardo Marcuzzo, secondo classificato ad Amici 16, torna sui social per ringraziare tutti quelli che lo hanno sostenuto in questi mesi e Maria De Filippi che ha creduto in lui.Ecco le parole del cantante su Facebook:

Fermi, fermi, fermi, eccomi qui! Volevo trovare un attimo per poter scrivere questo primo post. Il nostro mondo è sempre più frenetico, più disattento ed egoista. Le persone fingono interesse e non sognano, tremano, sentono ma non ascoltano. Esiste però un pianeta che si chiama Amici. Quanto amore c’è negli occhi dei ragazzi che vivono e lavorano qui! Tutto pronto, si comincia! I macchinisti dietro le quinte fanno tanta fatica, ma lo fanno con il sorriso per non farti mai mancare nulla. I ragazzi della redazione, le costumiste, i tecnici ti tengono per mano, ci si guarda negli occhi e ci si capisce. Ogni persona è di aiuto all’altra e l’obiettivo è realizzare sogni. Io ci sono stato!

Ho imparato tantissime cose, ma forse la più bella è capire che ciascuno di noi è meravigliosamente unico! Ho i miei pregi e i miei difetti. Abbiamo i nostri pregi e i nostri difetti. Ma siamo unici e se lo siamo davvero vinciamo sempre! Sai, qui dicono che nell’universo non è mai esistito uno come me o uno come te ed è vero!

Ecco, poi c’è lei. Lei che mi ha sempre guardato come se fossi il suo bambino. Che mi ha coccolato, che mi ha rimproverato, che mi ha spronato a dare di più ogni volta! Lei che ha scommesso su di me quando nessuno lo faceva e che ha vinto! So che in ogni cosa che farò tu ci sarai. E anche se non sarai presente fisicamente, sarai lo stesso al mio fianco e mi sussurrerai all’orecchio: ‘Riccardo prima di parlare conta fino a 10, 50, 100!’. Voglio tanto bene a tutti e voglio tanto bene anche a te Maria.

Mi mancate di già, Riccardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>