Amici 17, Vittorio Ardovino ballerino

di Sara Bianchessi Commenta

La scuola di Amici 17 ha riaperto i battenti e tra i nuovi concorrenti c'è Vittorio Ardovino. Scopriamo insieme qualcosa di più sul ballerino.

La scuola di Amici 17 ha riaperto i battenti e tra i nuovi concorrenti c’è Vittorio Ardovino. Scopriamo insieme  qualcosa di più sul ballerino.

Vittorio vive a Roma. Ha cominciato a ballare hip hop a 10 anni dopo diversi anni di calcio. Dopo un paio di anni, le sue insegnanti l’hanno convinto a studiare altre discipline. Ha un tatuaggio con un elefante e una fase lunare perché il primo rappresenta la calma, la forza, la saggezza e la famiglia, mentre la seconda è il ciclo della vita, un continuo cambiamento e una rinascita. Si definisce impulsivo, impaziente, riflessivo e divertente. Sogna di creare una propria compagnia e ballare in giro per il mondo.

Ad Amici Casting si è presentato così: “Ho 21 anni, vengo da Atena Lucana (Battipaglia), nella vita faccio il ballerino. Il primo provino l’ho fatto a maggio a Napoli. Ho iniziato a ballare guardando un film, Street dance fighters, giocavo a calcio (ero portato) e sono passato all’hip hop, le altre discipline non mi interessavano, dopo un anno-due gli insegnanti mi hanno portato verso il moderno, poi ho studiato classico ma non mi attira… anche per la calzamaglia. Conosco tanta gente che ha lavorato vent’anni fa e si è costruita una famiglia, un futuro, adesso non è possibile con la danza, c’è lavoro ma non è come prima… purtroppo, c’è chi è costretto ad andare all’estero per sopravvivere, lì in ogni città anche di diecimila abitanti c’è un teatro, qui no. Studiare ogni giorno con insegnanti di livello farebbe molto. Merito il banco per i sacrifici fatti da me e dalla mia famiglia, sarebbe una bella soddisfazione, so chi sono, voglio andare sempre fino in fondo. Non ho un piede o un’apertura buone, le doti fisiche sono le debolezze”.

Nel primo speciale del sabato ha ballato sulle note di Waves.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>