Amici 9 puntata sabato 13 marzo, Irene Grandi ospite d’eccezione

di Sebastiano Cascone 5

Tra qualche minuto inizierà lo speciale del sabato di Amici di Maria De Filippi.

Dopo l’eliminazione di Rodrigo, continua la preparazione delle due squadre in vista dell‘ottava puntata del serale. Il ricco menù del pomeriggio prevede il riassunto dell’ultima settimana dei Bianchi e Blu, le esibizioni per esaltare il talento dei singoli allievi ed il fuoco di domande del tenutissimo pubblico parlante. A tra poco per la diretta!

14.10 Luca Zanforlin annuncia la sigla ufficiale dei Bianchi, su Satisfaction dei Rolling Stones.

14.16 Maria De Filippi ricorda il nuovo meccanismo di sfide ad eliminazione diretta ed la nuova collocazione nel palinsesto di rete (lunedì sera). Emma (Voto: 9) si esibisce nel suo inedito, Calore. La tifoseria della cantante è scatenata con cori da stadio e cartelloni di sostegno per la propria conterranea. Il pubblico parlante le contesta di non emozionarsi davanti alle manifestazioni di stima dei tifosi in studio. Le viene rinfacciato il fatto di aver partecipato a Superstar per inseguire il proprio sogno di sfondare nel mondo musicale. L’allieva di Charlie Rapino si scaglie liberamente contro chi vede nella lacrima facile un’occasione immediata per coinvolgere gli spettatori.

14.45 Stefano (Voto :9) si propone in un assolo di Garrison sulle note di Goodbye My Lover di James Blunt. Una signora gli rimprovera che si sia fatto aiutare dal suo insegnante nella disputa con Alessandra Celentano. Il ballerino napoletana si augura di ritornare a lavorare con la massima serenità. La mancanza di feeling con Anbeta si avverte per la freddezza con i ballerini professionisti. In difesa della danzatrice albanese, arriva proprio l’insegnante di danza classica che elenca i suoi numerosi pregi in termini di solarità, simpatia, doti che la stessa De Filippi stenta a riconoscere. Sentitasi chiamata in causa, la ballerina accorre in studio (meditando vendetta?!).

14.59 Anbeta liquida amaramente i suoi dettratori rimproverando alla produzione che nei daytime mostrano la professionalità e severità sul luogo di lavoro. E lascia lo studio. Garrison è contento di aver rivisto lo stesso Stefano di qualche settimana fa.

15.01 Pierdavide (Voto: 8) canta Piazza Grande di Lucio Dalla. La conduttrice legge ancora qualche messaggio sui cartelloni rivolti ai Bianchi. E c’è chi sogna di sposare Garrison.

15.04 I Blu entrano in studio, accompagnati da Imagine di John Lennon, inno ufficiale della squadra. Per mostrare il lato sensuale (e giocoso) di Elena (Voto: 8), Garrison gli ha cucito addosso un passo a tre latino con Amilcar e Josè.

15.09 Ospite della puntata, Irene Grandi, reduce dalla fortunatissima esperienza al Festival di Sanremo, presenta il brano La cometa di Halley.

15.17 Un ragazzo critica Elena per l’atteggiamento troppo snob nei confronti di Marco Garofalo, affermato professionista nel campo della danza. Matteo (Voto: 8) si confronta con Tu che mi hai preso il cuor, affidandosi al gobbo elettronico per paura di dimenticare le parole della canzone.

15.21 Manifesti d’affetto anche per Loredana (Voto: 8), che si cimenta con un pezzo di Giorgia, Un amore da favola ed ad un certo punto, più tarantolata che mai, sembra aver bisogno di un esorcista per calmarla.

Commenti (5)

  1. La De Filippi insiste con questa storia del maxi-schermo al posto del libretto d’opera, però dimenticandosi di spiegarlo sabato c’è chi fraintende e come voi dà dello smemorato a Matteo. Non ha bisogno del “gobbo”, la smemorata è la De Filippi. Se avesse avuto bisogno del testo avrebbero usato il gobbo e non il maxi-schermo! Per favore correggete l’articolo perché avete scritto una castronata. Grazie!

  2. Soltanto una piccola precisazione..Matteo non è “smemorato” e non gli serve il gobbo, però cantando in impostazione lirica, scrivono il testo sul maxi-schermo perchè è come avere un libretto d’opera..

  3. se mettono il gobbo è solo per quella gente che di lirica non ci capisce un tubo, e non di certo perchè Matteo è smemorato!!

  4. Chederei cortesemente alle persone di informarsi prima di scrivere castronerie come quella che ho appena letto “Matteo si confronta con Tu che mi hai preso il cuor,affidandosi al gobbo elettronico per paura di dimentocare le parole della canzone”.Il gobbo l’hanno messo per le persone in studio e perchi stava a casa, non di sicuro per lui,dal momento che a un professionista come lui una cosa del genere non può capitare.Hanno fatto perciò,la stessa cosa che si fa a teatro,dove si usa il libretto dove sono riportati i testi delle arie liriche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>