Amici, Matteo Renzi: “I ragazzi che guardano Amici non sono di serie B”

di Redazione Commenta

Spread the love

Aveva fatto molto discutere la partecipazione di Matteo Renzi al programma di Maria De Filippi, Amici. Vuoi perché è sindaco di Firenze, vuoi perché candidato tra le file del Pd, un personaggio politico sembrava davvero troppo il sabato sera in prima serata su Canale 5.

Ma lui in un’intervista a Chi ci ha tenuto a precisare che l’ha fatto soprattutto per parlare ai giovani:

Polemiche da radical chic, penso sia giusto arrivare a tutti. I ragazzi che guardano Amici non sono di serie B rispetto ad altri. Mi è sembrata una polemica ideologica da radical chic. Io voglio parlare ai giovani e agli anziani e, per fare questo, devo essere capace di adoperare il loro linguaggio, devo andare nelle trasmissioni che guardano e nei luoghi che frequentano. Il mio dovere è essere diretto e non elitario.

Nell’intervista al settimanale appaiono anche le foto dove Renzi si presta al’obbiettivo del fotografo imitando Fonzie di Happy Days: una chiosa alla partecipazione al talent show, quando arrivò in studio con una giacca di pelle come il protagonista della serie tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>