Amici, Roberto Vecchioni: “Voglio mettere un francobollo intellettuale”

di Redazione 10

Roberto Vecchioni entrerà a far parte del cast della prossima edizione di Amici, il talent show di Maria De Filippi in onda su Canale 5. Il cantautore non teme le critiche riguardo questa scelta svelando, con una dichiarazione riportata da Vero Tv, ciò che vuole mettere in pratica nella scuola.

Questa è la sua dichiarazione a riguardo:

E’ un programma considerato pop, molto commerciale, ma mi piace l’idea di mettere un francobollo intellettuale, con un progetto legato alle canzoni italiane.

Roberto Vecchioni, quindi, insegnerà ai ragazzi la storia della musica italiana, facendo scoprire loro i grandi autori.

Il cantante, con la sua presenza, inoltre, potrebbe coinvolgere anche altri artisti che non hanno mai avuto un buon rapporto con la televisione.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (10)

  1. Roberto Vecchioni ha detto : “ma mi piace l’idea di mettere un francobollo intellettuale”

    AHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHH buona fortuna cumpà 😀
    Se dovessi riuscirci ti pago da bere…altrimenti
    oh oh cavallo oh oh cavallo oh ohhhhhhhhhhhh

  2. Amici, Roberto Vecchioni: “Voglio mettere un francobollo intellettuale”

    Ma per favore!!!, potrebbe impiegarsi alle Poste, li di francobolli gliene faranno incollare fino alla nausea.
    Dicesse piuttosto, che vuole intascare un bel gruzzoletto facile, portando ad Amici una parvenza di professionalità e intellettualità, che non c’è.
    Che delusione, cosa non si farebbe per i soldi…Francobollo intellettuale AhAhAhAh!!!

    1. Un francobollo di trash, semmai.
      @giulio:
      Ciao, Giulio!
      Allora…avevo indovinato la data del tuo compleanno? 😀

    2. Ciao@Elena:
      NO!, devi aggiungerne altri sette.
      Ho postato, rispondendoti, nel blog dedicato a Francesco Mariottini, scusa per la lunghezza del mio postato.
      Come stai?.
      Roberto Vecchioni “O’ Prufessore” vuole insegnare la storia della musica italiana agli allievi, facendogli scoprire i grandi autori…Mah!.
      Si sono scannati nel commentare negativamente su Mogol, rilegato a “Vecchietto” senza neanche sapere chi fosse e cosa avesse fatto, figuriamoci chiedere agli allievi e ai loro eventuali fans, chi era Luigi Tenco, Gino Paoli, Fabrizio De Andre, Bruno Lauzi, solo per citarne alcuni.
      Amici, si limitasse ad essere un programma decente e non si fregiasse di titoli come “SCUOLA” titolo che non convince più nessuno, nonostante la presenza di Vecchioni e dei suoi francobolli.
      L’arte del canto e della buona musica è tutt’altra cosa.
      Buon pomeriggio Giulio

    3. @giulio:
      Riporto il commento che hai postato nel blog di Mariottini:(così faccio almeno un commento unico 😀 )
      “Hai guidato un auto per la prima volta? niente feriti?”
      Per fortuna no, ma ci mancava poco! 😀 Mi stavo scontrando contro un albero! :mrgreen:
      “personaggi che hanno dato al mondo opere ed intelletto, che resteranno inegluagliabili nei secoli.
      Ma lasciamo i “barbari” e parliamo dei posti visitati, non sono rimasto impressionato dalle solite meraviglie turistiche, tipo Versailles, la Torre Eiffel, il Louvre etc., ma piuttosto dagli scorci caratteristici, di stradine e piazzette che Parigi offre, si respira quasi un aria bohemienne.
      Anche Reims non è male, ho visitato la bellissima cattedrale e alcuni musei, interessanti, ma Parigi è tutt’altra cosa.”
      Che bello…mi immagino tutto quanto…le strade…le case… 🙂
      “NO!, devi aggiungerne altri sette.”
      Quindi compi gli anni il 25 settembre, se non sbaglio! 😀 Stiamo diventando dei vecchietti! 😉
      Scherzo, abbiamo ancora tutta la vita davanti! :mrgreen:
      “Amici, si limitasse ad essere un programma decente e non si fregiasse di titoli come “SCUOLA” titolo che non convince più nessuno, nonostante la presenza di Vecchioni e dei suoi francobolli.”
      Ci sono ancora dei professori esperti ad Amici, però. Grazia DiMichelle e la Celentano sono brave insegnanti, quindi Amici si può ritenere ancora(ma per poco) una scuola. Una scuola non basata però sul merito degli allievi, piena di trash e personaggi, non cantanti.
      è sempre piacevole dialogare con te. :mrgreen:
      Buona giornata, Elena. 🙂

    4. @giulio:
      Scusa se sembro un po’ meno solare del solito…ho una specie di influenza, sto finendo uno a uno centinaia di fazzoletti! 😀
      Speriamo di non stare così sabato…altrimenti…niente passeggiata! 🙁
      Buona giornata, anzi, “ari-buongiorno”, Elena. 🙂

  3. Che strano…perché non vedo i miei commenti?

    1. Ah, ora li vedo.

    2. Ciao @Elena:
      Non ti preoccupare sei ancora solare, vorrei solo ricordarti che i ruoli degli “insegnanti” di amici sono stati ridimensionati. (questa parola non mi fa presagire niente di buono)
      Inoltre sembra che ad alcuni prof. non sia stato rinnovato il contratto, fra cui la De Michelis, Cannito e Garrison.
      Quindi, ogni altro commento è rimandato all’annuncio dei facenti parte il cast di Amici12…io non ho molta fiducia e non per colpa mia, staremo a vedere.
      L’ora è quella giusta per augurarti una buona serata, con la raccomandazione di riguardarti per il raffreddore, quelli beccati a fine stagione, sono i più cruenti.
      Giulio

  4. E’ di una tristezza infinita. Seguo Vecchioni da vent’anni, e non è vero che ha fatto solo “Luci a San Siro” e “Samarcanda”: ha dato tanto alla musica d’autore italiana. Negli ultimi tempi, però, sarà per l’eccessiva esposizione dopo la vittoria a San Remo o per la vecchiaia (demenza senile?), il suo profilo pubblico e la sua credibilità sotto il profilo intellettuale sono andati lentamente degenerando. La scelta di partecipare ad “Amici” non solo è indigesta per chi, come me, ha amato la sua musica, ma smentisce categoricamente il senso delle sue prese di posizione politiche e sociali e delle sue idee sulla cultura e sul mondo. Che ne è dei “Fantasmi che abbiamo intorno”? E dei girotondii? Evidentemente di fronte ai soldi di Confalonieri chiude gli ochhi e si tappa il naso, per non vederne la sporicizia e non sentirne l’odore di marcio. Che delusione, Roberto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>