Baila! e Ballando con le stelle, Alessandro Salem: “Giusto andare in onda, rischio era affermare unicità di un genere”

di Massimo Galanto 1

Alessandro Salem, direttore generale dei contenuti Mediaset, attraverso un’intervista pubblicata oggi da La stampa interviene sul caso Baila! e Ballando con le stelle. Il 49 palermitano ammette la tendenza della televisione, commerciale e non, a fossilizzarsi su un genere di successo, penalizzando l’aspetto della novità e dell’originalità. Ciò – potete leggerlo anche su Cinetivù – soprattuto a causa dei pubblicitari che vogliono certezze per i loro investimenti. Ma sul caso specifico dichiara:

E’ vero, si sfruttano i generi che funzionano. Però domando: Verdetto finale non è uguale a Forum? E Quiz Show al Milionario? Io capisco la reazione professionale di Milly Carlucci, molto legata a quel programma, che poi è l’unico che la Rai le chiede, quando lei ha la statura per fare molto di più. Ma noi non potevamo non andare in onda.

Perché? Il motivo è presto detto:

Avremmo affermato un principio pericoloso: l’unicità di un genere. Come il ballo, il canto, la comicità. Che proprio perché sono generi, si possono declinare in tanti modi diversi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>