Ballando con le stelle 7, Alessia Filippi a Mondoreality: “Mi sto divertendo come una matta e la fatica anche se c’è non si sente”

di Redazione 1

Foto: AP/LaPresse

Dopo Alessandro Di Pietro, abbiamo contattato, Alessia Filippi, seconda esclusa da Ballando con le stelle 7, per farci raccontare il suo breve percorso nel mondo della danza grazie allo show di Milly Carlucci.

Ciao Alessia. Come hai accolto l’eliminazione di sabato scorso?

Speravo di non uscire, ma questo è un gioco quindi l’ho presa bene e col sorriso come sempre!

Da plurimedagliata campionessa di nuoto, come hai vissuto la competizione con gli altri concorrenti in gara?

Molto bene, perchè era un clima molto rilassato e la competizione si sentiva ben poco anche se quando ero in pista volevo batterli tutti.

Perchè hai accettato la proposta di Milly Carlucci e cimentarti, per la prima volta, col ballo?

Era una nuova esperienza per me, e mi sono buttata!

Quant’è stata dura far coincidere la preparazione delle coreografie in sala prove e gli allenamenti in piscina?

Abbastanza dura, perchè essendo un’atleta arrivo sempre stanca, ma mi sto divertendo come una matta e la fatica anche se c’è non si sente.

Com’è stato l’approccio alla telecamera, non essendo abituata ad essere, per tanto tempo, sotto i riflettori e protagonista di una disciplina in cui ti presenti come dilettante?

E’ stato un pò imbarazzante e difficile, esibirmi davanti a tante telecamere ed al pubblico li nell’Auditorium, se pensiamo poi ai sei milioni di telespettatori. Però poi mi sono aperta, non penso più alle telecamere, infatti è uscita e sta uscendo la vera Alessia. L’importante è non prendersi troppo sul serio, a me piace mettermi in gioco su nuovi fronti.

Qual è stato il ballo in cui ti sei sentita più a tuo agio?

Ne ho fatti 4, forse il valzer!

Massimiliano Rosolino ha partecipato a Ballando nel 2006. Ti ha dato dei consigli per affrontare al meglio quest’esperienza?

Mi ha detto di stare tranquilla e di divertirmi.

Come è andata con il tuo maestro, Raimondo Todaro?

Alla grande, lui perfetto. Mi ha messo subito a mio agio e sa cosa dirmi e come. Poi è un grandissimo ballerino!

Capitolo polemiche: sei stata criticata parecchio dalla giuria di esperti su più fronti (Zazzaroni ti ha dato della “giraffa che tenta di ballare”, Sposini ha rincarato la dose dicendo: “Una con quel fisico non potrà mai ballare bene”). Non credi di aver ricevuto un trattamento impietoso da parte loro?

A Zazzaroni l’ho messo a posto mi sembra, no Sposini è stato gentile perchè ha capito le mie difficoltà di atleta che non tocca terra per 5 ore al giorno. Poi se c’è qualcun’altro che vuole criticarmi che lo faccia pure poi ci penso io (ride ndr)

Nel corso della seconda puntata, hai consegnato un somaro a Zazzaroni chiosando: ‘Una giraffa può anche diventare un cavallo di razza’ e suggerendo velatamente che, invece, un asino rimane tale. Come è nato questo gesto provocatorio?

E’ partito da lui, mi ha paragonata ad una giraffa e visto che sono una che scherza sempre ho scherzato con lui, dandogli del somaro. Un animale io e un animale lui!

Sei stata eliminata aal televoto dopo lo scontro finale con Madalina Ghenea e Barbara Capponi. Come hai trovato il salvataggio di Gedeon Burkard (che ha interrotto la sua esibizione e ricevuto dalla giuria tecnica uno zero spaccato)?

Non ti so rispondere…

Tra qualche settimane ci sarà il ripescaggio: come ti stai preparando?

Ho cominciato oggi con Raimondo a perfezionare i balli fatti finora ed incrociamo le dita!!!

Commenti (1)

  1. ALESSIA FILIPPI: IL RUGGITO DELLA CAMPIONESSA!

    La campionessa mondiale di nuoto Alessia Filippi ha messo da parte calma e serietà sportiva per sfidare, in maniera provocatoria, la giuria di Ballando Con le Stelle con una performance non propriamente femminile. E’ stato giusto chiedere agli autori di Ballando con le stelle di mandare in onda la scarica di pernacchie, indirizzate alla giuria che sono state registrate durante le prove settimanali? Sicuramente ha mostrato un bel carattere!

    http://ballandoconlestelle.wordpress.com/2011/03/07/alessiafilippi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>