Ballando con le stelle 9, Milly Carlucci: “Per convincere Farnesi e Flaherty a partecipare ci ho messo cinque anni”

di Sara Bianchessi Commenta

Sabato sera si è conclusa la nona stagione di Ballando con le stelle e Milly Carlucci si dice soddisfatta dello show. La conduttrice ha parlato della chiacchieratissima Anna Oxa, della difficoltà di convincere i vip a partecipare e di molto altro.La Carlucci, intervistata dall’agenzia Adnkronos, elogia i suoi ballerini:

Tutti quanti hanno fatto grandi progressi. Ognuno in base a quel che può. Quando poi la giuria, in alcuni casi, ha dato giudizi pessimi questo è servito da pungolo e i ballerini sono migliorati nelle loro esecuzioni. E’ per esempio quello che è successo con Roberto Farnesi che è riuscito a liberarsi da quei lacci psicologici che aveva inzialmente.

E su Anna Oxa che tante polemiche ha suscitato, dice:

La Oxa ha avuto un grande impatto sulla trasmissione. Anna, con la sua esperienza di artista ha fatto varie ricerche, introducendo la contaminazione al ballo da sala. Ha introdotto un elemento di originalità e di discussione.

Milly ammette che convincere i personaggi a partecipare non è certo facile:

Corteggio personaggi a tempo pieno. I più difficili sono gli uomini perchè si vergognano, hanno una sorta di remora culturale. I più inseguiti? Senza dubbio Roberto Farnesi e Lorenzo Flaherty: ci ho impiegato cinque anni per averli in trasmissione.

La Carlucci ci tiene a sottolineare che, in tempi di crisi, anche la Rai ha tagliato i compensi:

La Rai di anno in anno ha fatto tagli sui compensi. Certi periodi sono finiti e la spending review è in atto da tempo. Poi dobbiamo considerare che queste persone quando vengono a ‘Ballando’ sono impegnati quotidianamente e solo per la trasmissione. Insomma, lo fanno come lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>