Ballando con le stelle 10, la giuria replica a Katherine Kelly Lang

di Redazione Commenta

L’esperienza di Ballando con le stelle 10 si è ormai conclusa da qualche settimana, ma Katherine Kelly Lang alias Brooke Logan non aveva accettato di buon grado la doppia eliminazione.

 

A distanza di qualche tempo si era scagliata contro la giuria del programma che l’aveva sempre trattata con sufficienza.

I giudici ce l’avevano con me. Lo facevano per gli ascolti e cambiavano le regole ogni giorno, così da non farti capire come funziona lo show. Pensavo che sarebbe stato divertente fare qualcosa di diverso e partecipare a un talent di danza. Mi sbagliavo. Volevano vedere lacrime e rabbia ma non è nel mio stile. Ho avuto l’impressione che mi avessero scelto per il mio personaggio. E poi continuavano a chiamarmi Brooke ma il mio nome è Kelly.

Ha detto l’attrice. Pronta la risposta della giuria, in particolare di Guillermo Mariotto che ha messo a posto la star di Beautiful.

Nessuno di noi è prevenuto nei confronti dei concorrenti. Giudichiamo il loro modo di ballare. E nel suo caso l’impegno è stato minimo, per essere generosi. Danzava in modo svogliato. Era moscia. Stava lì, appesa alle braccia di Simone Di Pasquale che è talmente bravo da riuscire a far danzare bene anche un sacco a pelo…Non avevo idee preconcette, il giudizio su lei è nato quando l’ho vista in pista. Una delusione. Non tanto perché non fosse molto portata per il ballo, d’altronde non tutti nascono Ginger Rogers ma perché dava la sensazione di essere disinteressata a ciò che la circondava.

A rincarare la dose ci ha pensato Carolyn Smith.

Le prime tre settimane pensavo che il suo rendimento scarso fosse colpa di un Di Pasquale un po’ svogliato. Macché! Lei era demotivata nonostante lui cercasse di spronarla. Non è entrata nel vivo della competizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>