Daniela Martani a Mondoreality: “I reality sono realizzati solo per fare audience”

di Enzo Mauri 2

Questa settimana Mondoreality ospita Daniela Martani, balzata agli onori delle cronache con la vicenda Alitalia, di cui era dipendente, per poi diventare concorrente del Grande Fratello e de La Fattoria. A gennaio ha condotto su Raiuno la puntata pilota dello show comico Check In, l’abbiamo incontrata al termine di una felice esperienza radiofonica in una nota emittente romana.

Daniela dopo l’esperienza al Grande Fratello e La Fattoria, quali sono le tue conclusioni sui cosiddetti reality?

I reality sono realizzati solo per fare audience, sono il nuovo metodo per evitare di programmare trasmissioni di qualità, sono a basso costo ma con un riscontro altissimo di audience e quindi convenienti. I concorrenti vengono utilizzati e “massacrati” per far divertire il pubblico, cosa che a me non è piaciuta per niente. Bisogna sfatare questo mito del reality, perché dopo un periodo di breve fama e relativa ricchezza, si ritorna gli sconosciuti di prima.

Hai fatto una buonissima impressione nella conduzione dello show con i comici Check In andato in onda a gennaio su Raiuno, perchè quel progetto è stato accantonato?

Me lo chiedo anch’io, abbiamo fatto il doppio dell’audience di Stiamo Tutti Bene condotto da Belen Rodriguez su Raidue, forse ci sono stati problemi di produzione, la tua è una domanda a cui cerco di darmi una risposta ma non la trovo.

Tu ami cantare e recitare sono il tuo presente e futuro?

Sono stati il mio passato, io l’ho sempre detto: lavoravo in Alitalia partime proprio per questo motivo, e continuano ad essere il mio presente e futuro.

E la tv ha ancora in serbo qualcosa per te?

Di progetti ce ne sono tanti. Io spero sempre che Check In venga ripreso in considerazione, purtroppo questo è un periodo un po’ critico per le idee nuove, la tv preferisce andare sul sicuro e non rischiare su programmi alternativi a rischio di audience.

Di recente ti sei cimentata anche in un programma radiofonico in un’importante emittente romana (Radio Ies), come è stata come esperienza? Pensi di ripeterla?

Spero proprio di si. E’ nata una grande sintonia con la direzione della radio, sinceramente non pensavo d’essere capace di cimentarmi nella conduzione radiofonica. Mi sono trovata benissimo, il programma è andato ottimamente e ho ricevuto molti complimenti dagli ascoltatori. In realtà le trasmissioni sono state due Gran Varietà di Giancarlo Nicotra, dove conducevo assieme a Enrico Beruschi e Andrea Santanastaso: un viaggio nella storia del varietà radiofonico e televisivo e poi un programma tutto mio dal titolo Daniela Martani In dove decidevo qualsiasi contenuto. E’ stata una bellissima esperienza, la radio è un’ottima palestra non a caso la maggior parte dei conduttori televisivi più importanti sono passati dalla radio.

Commenti (2)

  1. salve,mi chiamo ivan manca,volevo ricordare alla signorina daniela martani che lei ci voleva partecipare a tutti i costi per farsi vedere ai reality show quindi adesso è inutile dire così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>