Diletta Franceschetti parla dell’esperienza vissuta al Grande Fratello 10

di Redazione 1

Diletta Franceschetti a LaStampa.it parla dell’esperienza vissuta al Grande Fratello 10. Di ciò che ha vissuto all’interno della casa, Diletta spiega:

Mi sto concentrando su quello che mi porterà questa esperienza adesso che sono fuori. Devo essere razionale e sapermi giocare bene questa carta. Quando ero dentro ci sono stati molti momenti in cui avrei voluto uscire, è un mondo che non mi appartiene. Ho sentito anche la mancanza di quegli amici che mi sono stati vicini quando ho perso mio padre.

Riguardo i concorrenti della casa, Diletta ha legato molto con Carmela, ma non si è trovata per nulla con altri coinquilini:

su tutti Massimo, Marco e George. Il loro comportamento è lontano mille miglia da me. Anche per questo non capisco come Carmela, che è una persona intelligente, possa star loro vicina. E’ anche vero che lei ha più volte detto che ha sempre avuto una vita facile, non ha mai avuto alcun problema.

Rigurado Tullio, Diletta afferma:

Non mi sono mai piaciuti gli uomini che mi adulano. In questo sono un pò maschilista, sono alla ricerca dell’uomo della mia vita. Tullio mi piaceva, ma razionalmente ho sempre cercato di frenarmi. Tullio mi dava molto, ma non quello di cui ho bisogno. Una persona come Mattia può darmi molto perchè può condividere con me un bagaglio, è un uomo fatto.

Alla domanda se il rapporto tra lei e Mattia continuerà fuori dalla casa, Diletta risponde in maniere negativa, spiegando la motivazione:

devo capire che cosa ho lasciato fuori. C’è una persona che mi piace molto, ma che un pò giocava con me. Ora voglio capire con lui. Con Mattia vorrei conoscerlo e viverlo fuori dalla casa. Quando l’ho incontrato mi è sembrato di conoscerlo da sempre e ci siamo subito presi. Ma fuori è diverso.

Per ciò che concerne il suo futuro lavorativo, questi sono i desideri di Diletta:

Prima di tutto voglio laurearmi, perchè l’avevo promesso a mio padre. Vorrei seguire corsi di recitazione, provare a fare l’attrice. Mio padre mi ha sempre spinto a esplorare il mio lato artistico, ma io invece ho sempre scelto il campo sportivo.

In bocca al lupo ad una giovane ragazza che vuole trovare la propria strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>