eXtra Factor sabato 2 ottobre 2010: Stefano capriccioso, Nevruz arrogante, Manuela narcisista e una sorpresa per i ragazzi

di Redazione 1

Spread the love

Francesco Facchinetti ci dà il benvenuto alla nuova puntata di Extra Factor. In studio gli opinionisti Antonella Elia, Benedetta Mazzini, Carlo Pastore e Pierpaolo Peroni e i 4 vocal coach, Rossana Casale, Fabrizio Palermo, Adriano Pennino e Alberto Tafuri. Una puntata decisamente ricca che si è apre con un’infamata nei confronti di Francesco: un filmato, tratto dalle prove generali, in cui si vede Facchinetti non ricordarsi una canzone dei Pooh. Tornato in studio, Francesco urla soddisfatto:

E’ vero, non sono un figlio di Pooh!

Se la mette così, siamo contenti per lui.

Si dà il via alle pagelle della radio. La prima sotto esame è Anna Tatangelo: le radio fanno i complimenti ad Anna per la scelta della canzone per Dorina e i complimenti per la cantante sono quasi unanimi. Il voto finale delle radio è 7+. Il dibattito successivo è basato sul rapporto controverso tra Dorina e Anna Tatangelo. Carlo Pastore rivela di aver incontrato Dorina e, pensando di essere simpatico, di averla chiamata con l’appellativo di “Doranna”. Pastore rivela che la cantante se n’è un pò risentita, quindi, secondo Carlo, i rapporti tra le due non sono ancora del tutto idilliaci. Che a Pastore poi, non passi nemmeno per la testa il fatto di essere insopportabile, è un’altra cosa…

La canzone per Dorina è Donne di Mia Martini, una scelta incentrata sulla voglia, da parte di Anna, di far uscire il lato più dolce di Dorina che, dal canto suo, rimane un po’ scioccata per la scelta ma comunque soddisfatta, soprattutto perchè sente il tema della violenza sulle donne, molto vicino. Secondo gli opinionisti, proprio per questo motivo, la scelta del pezzo si rivelerà azzeccatissima.

Una nuova clip, intitolata Scacco a Mara, ha come protagonista Stefano che non ha apprezzato la scelta di Mara Maionchi sulla canzone assegnata: Veramente di Mario Venuti. Alla fine, Mara decide di venire incontro a Stefano, che vuole cantare Dillo alla luna di Vasco Rossi, e accetta la sua decisione. Gli opinionisti si dividono: Pastore critica il comportamento di Stefano, definendolo capriccioso mentre Pierpa non usa mezzi termini:

Con questa scelta, Stefano ha salvato la vita a Mara!

E’ il turno della pagella di Enrico Ruggeri: i giudizi per i Kymera sono all’insegna della perplessità ma anche della fiducia incondizionata verso Enrico. Le radio sono particolarmente generose e il voto finale è 7 e mezzo. Tornati in studio, però, i complimenti per i Kymera si sprecano: si nota molto l’assenza di Cristiano Malgioglio.

Un momento di revival segnato dal breve ritorno di Morgan che ha rilasciato le sue essenziali opinioni sui giudici: secondo Morgan, Anna Tatangelo è umile, Enrico Ruggeri è un autore, Elio è un comico e Mara Maionchi è una produttrice.

Sui voti delle radio, l’unico ad avere un trend negativo è Elio, tutti gli altri hanno ricevuto voti sempre più alti, puntata dopo puntata. Antonella Elia ci spiega tutto ciò in modo molto originale:

La vita è fatta a scale, c’è chi scende e chi sale.

I brano assegnati da Elio ai suoi ragazzi sono: Cornflake girl di Tori Amos per Nathalie, Come ti vorrei di Iva Zanicchi per Cassandra, No more i love you’s di Annie Lennox per Manuela (che bacia lo schermo per ringraziare Elio) e Charlie fa surf dei Baustelle per Nevruz che manifesta tutti i suoi dubbi.

Il cantante di Elio afferma che X Factor non è un gioco per lui e non vuole sfociare nel trash. Benedetta Mazzini difende i Baustelle, Pierpa non li sopporta come d’altronde Nevruz e i Borghi Bros., eliminati in studio, affermano che certi giudici, invece di sperimentare, si danno a una specie di “fantacalcio musicale” che può mettere in rischio la credibilità dei cantanti, dando così ragione a Nevruz. Rossana Casale cerca di chiudere il discorso:

Nevruz è arrogante. Anche per noi, la musica non è un gioco. Nevruz non è ancora nessuno e deve volare basso!

Da un filmato dedicato al suo percorso, viene fuori il narcisismo di Manuela: si considera una delle voci più interessanti in Italia e di essere in grado di cantare anche le Pagine Gialle. Antonella Elia la difende dalle angherie di Pierpa, dichiarando che un pò di autostima, nelle persone, fa solo che bene visto che:

Ci consideriamo tutti delle schifezze di essere umani!

Ma parla per te!

Dopo un filmato celebrativo dedicato al ritorno di Luca Tommassini e le sue stranezze (i calzini bianchi di Nathalie, un uomo con un elefante sulle spalle e una ventiquattrore in mano durante l’esibizione di Stefano, lo sputo di Nevruz), arriva il brano assegnato da Ruggeri ai Kymera: Maria dei Blondie, accolta con entusiasmo dai due. Facchinetti spiega la scelta della canzone a modo sua:

Un brano di una cantante che a quei tempi ha fatto diventari ciechi molte persone… come me!

Una conversazione tra Fabrizio Palermo e Antonella Elia sull’uso eccessivo del falsetto da parte dei Kymera, necessita dei sottotitoli alla pagina 777 di Televideo, con la Elia che “vuole sentire i vocioni” dei Kymera e con Palermo che, invece,  smentisce il fatto che il duo abbia cantato sempre e solo in falsetto, affermazione confermata da un filmato dell’esibizione di Polvere. Facchinetti festeggia:

11 secondi senza falsetto!

La puntata termina con Antonella Elia, spedita al loft dai cantanti. Il motivo della visita, però, è tutt’altro che punitivo: un gioco musicale con in palio alcuni biglietti per la versione italiana del musical Mamma mia!

Commenti (1)

  1. sekondo me le scelte dei brani nn sn tanto azzeccate..dorina è dark,rock n roll e i brani romantici nn fanno x lei..invece veramente di mario venuti è adatta a stefano..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>