Fabrizio Corona contro Visto: “Lasciare che si scriva qualcosa di sbagliato e nocivo per la mia situazione giudiziaria è una cosa che non posso permettere”

di Sara Bianchessi 1

 Fabrizio Corona si scaglia contro il settimanale Visto reo, a suo avviso,  di aver scritto cose sbagliate e nocive alla sua già delicata situazione giudiziaria. Al re dei paparazzi non interessa che si dicano falsità sulla sua presunta storia con l’ex protagonista del Grande Fratello Sarah Nile, ma non tollera che si diffondano inesattezze su questioni ben più importanti.Ecco lo sfogo che Fabrizio ha affidato a Social Channel:

Premessa: comincio ad essere davvero stanco. Stanco dell’ingenuità, della poca professionalità, dell’incompetenza di alcuni giornalisti italiani o pseudo tali. In questo preciso caso mi riferisco al settimanale Visto che, stranamente, nel numero attualmente in edicola vira la sua attenzione da argomenti che trattano banalità agghiaccianti come tronisti e gieffini, su di me. Ma lo fa male, malissimo. Sbagliando modi e tempi e raccontando fandonie denigranti e ancor più lesive per la mia attuale situazione giudiziaria. Il settimanale in questione, il cui nome non intendo ripetere onde evitare di regalare loro un’immeritata pubblicità, in maniera del tutto sprovveduta scrive:“Corona, qualche sera fa, l’ha combinata grossa. Come dimostrano le foto che abbiamo pubblicato su Visto n°30, non solo passeggia con la Nile, mano nella mano, di notte (e invece, come previsto dalla misura di sorveglianza speciale chiesta dalla Direzione distrettuale antimafia e disposta dal tribunale di Milano, dalle 9 di sera fino alle 7 di mattina dovrebbe stare tappato in casa), ma la porta pure in giro in moto (nonostante il ritiro della patente)”. Allora: prima cosa, mano nella mano solitamente passeggio solo con la mia fidanzata, talvolta neanche con lei, figuriamoci quindi se lo faccio con Sarah Nile. Seconda cosa, ben più importante, le foto in questione non sono assolutamente state scattate di notte, bensì alle 20.30 di sera, orario assolutamente in linea con l’ordinanza restrittiva del tribunale. Terzo,  fortunatamente non sono al corrente di quali particolari fonti o stravaganti metodi di ricerca siano abituati ad usare nella redazione del settimanale in questione, ma io la patente ce l’ho ben custodita all’interno del mio portafoglio. Detto questo, preciso: che questi tali scrivano di un mio possibile flirt con Sarah Nile mi interessa poco o nulla (anche se la realtà è ben diversa, nell’ultimo mese sono andato a letto con molte ragazze) ma che si scriva qualcosa di sbagliato e soprattutto nocivo per la mia situazione giudiziaria è una cosa che non posso permettere e che non posso permettermi. Invito quindi gli stessi spettabili giornalisti che hanno scritto queste fesserie colossali a informarsi bene prima di pubblicare qualcosa di così forte e prima di tutto, scorretto. In ogni caso, nei confronti del direttore di questo settimanale, agirò per vie legali. In fede, Fabrizio Corona.

Voi cosa ne pensate?

Commenti (1)

  1. Bleah, è tutto pieno di tatuaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>