Francesca Cipriani Vs Nora Amile a Domenica Cinque: “Orgogliosa di essere pupa”. E Sgarbi si spoglia

di Redazione 2

Nel salotto domenicale di Barbara D’Urso va in onda il secondo round tra “la Pupa delle Pupe” Francesca Cipriani e Nora Amile, concorrente “pentita” della prima edizione de La Pupa e il Secchione. Al grido di + tette – cervello e orogliosamente Pupa (lanciato da Pasqualina Sanna), la prosperosa ex gieffina si scaglia contro la rivale, rea di aver rinnegato le proprie origini televisive in nome di una carriera più morigerata e ripulita.

Il vivace scambio di vedute tra gli opinionisti in studio (Franco Trentalance, Anna Pettinelli, Gianluca Nicoletti, Roberto Poletti, Nonna Lalletta) si trasforma  ben presto in un vero e proprio processo. Il parteur di ospiti condanna apertamente l’ignoranza (presunta o reale) delle Pupe, troppo occupate a districarsi con trucchi, cerette, cura del corpo e disposte a carte false pur di approdare in tv.

La bacchettona Nonna Lalletta giudica estremamente grave che una ragazza dei giorni nostri non ricordi il nome del nostro Presidente della Repubblica. I Secchioni, rappresentati in collegamento da Bianco e Tassinari, rimangono, invece, al margine trattati come perfetti imbranati, tanto da guadagnarsi le attenzioni delle Pupe solo per “sacrificio”.

Il pornattore Trentalance difende le posizioni delle aspiranti starlette, inivitando però a non attribuire troppo valore all’esperienza del reality come un possibile trampolino di lancio. Prima del break pubblicitario, l’attenzione si sposta su Mary Carbone, che attacca duramente la collega di reality Nora, ribadendo la propria fedeltà al programma e allo stereotipo della “bellona senza cervello”. Ne scaturisce una polemica (vuota) in cui le due ragazze si rinfacciano anni di non saluti e provocazioni. La settima taglia de La Cipriani rimane il bersaglio preferito del talk di Domenica Cinque.

Un Vittorio Sgarbi in forma (polemica) più che mai, si spoglia davanti alle telecamere per salvaguardare il nudo artistico da ogni forma di pregiudizio. La stessa D’Urso aveva, poco prima dichiarato di aver rinunciato ad un calendario molto sexy (pagato bene) per preservare la propria moralità ed il rispetto verso i figli. Prima del plateale spogliarello, il critico d’arte aveva invitato (urlando) a riformulare le proprie affermazioni per non “turbare la sensibilità degli spettatori. E le Pupe apprezzano divertite.

Commenti (2)

  1. Tanto fracasso x due zucche perfettamente vuote, ma fra le 2 la peggiore e farisaica è la ricciolona, che nel sito si spaccia x showgirl affermata e posa in foto da porno “attrice”(ahhhhhhhhhhhhhhhhh)…almeno la pupattolona bionda è felice di essere cretina e ignorante…

  2. mi spiace ma io nn ho scritto lo stesso commento, perché è la prima volta che dico la mia sulle due sgallettate

  3. mi spiace ma io nn ho scritto lo stesso commento, perché è la prima volta che dico la mia sulle due sgallettate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>