Grande Fratello 12, Fabrizio e Monica, i ragazzi violano la loro privacy

di Redazione Commenta

Fabrizio e Monica sono una coppia a tutti gli effetti e questo non è più un mistero. Per cercare di vivere qualche momento in totale intimità, la coppia usufruisce della tanto famosa capanna. La curiosità degli altri inquilini, però, è troppa e con varie scuse, chi uno chi l’altro ha cercato di sbirciare i piccioncini all’opera. Fabrizio e Monica, ovviamente, non hanno gradito e la lite è stata inevitabile.

Tutto nasce da uno scherzo che si è trasformato in una situazione imbarazzante: Giusy, alla ricerca del suo peluche nascosto da qualcuno, entra in sala relax e si accorge che la capanna è momentaneamente occupata.

Da qui nasce la curiosità degli altri inquilini, nella fattispecie di Valentina, Kevin, Gaia, Chiara e Enrica che tentano di origliare o addirittura sbirciare all’interno della capanna.

I tentativi sono molti e la coppia appartata ovviamente si accorge di tutto. I protagonisti di questo “assalto” alla privacy fanno finta di niente dinanzi all’ira di Fabrizio e Monica, che si sentono offesi per la mancanza di rispetto.

Gaia tenta una replica, Floriana si discolpa subito, Enrica la prende con ironia spiegando come tutto è nato, cioè per “colpa” del peluche di Giusy e ammettendo che si è trattato solo di un gioco che si è protratto per poco.

Fabrizio, però, è decisamente nervoso e Gaia replica, dicendogli che non può parlare di rispetto proprio lui che non ne ha per nessuno.

Fabrizio si scaglia anche contro Chiara, dandole addirittura della “maniaca”. La ragazza risponde, mettendo in causa Giusy, asserendo che la coppia le ha mancato di rispetto perché in sala relax ci doveva stare lei.

Fabrizio non sente ragioni e Chiara promette al viareggino di diventare il suo “tormento”.

Una lite che lascerà molti strascichi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>