Grande Fratello 14, intervista esclusiva a Giovanni

di Redazione Commenta

Giovanni Angiolini ha lasciato la casa del Grande Fratello 14 per tornare alla sua carriera in corsia, il dottore di Sassari ci ha parlato della sua esperienza in casa, dove ha trovato l’amore… Mary Falconieri.

Ti sarebbe piaciuto restare un po’ di più in casa?

Ovviamente sì, tutti vorrebbero giocare e andare avanti, ma la condizione faceva comunque parte del gioco.

Pensi che la tua storia con Mary durerà anche a GF finito?

Ci spero ovviamente.

Com’è cambiata la tua vita da quando sei uscito dalla casa?

È stata stravolta, continuo a fare il medico e sto sempre in giro, non ho più tempo libero. Per partecipare alla serata del giovedì faccio turni massacranti, lavoro 60 ore a settimana.

Con chi avevi legato di più?

Rebecca, Simone, Kevin, Alessandro e altri ovviamente dopo Mary.

Con chi di meno?

Luigi & company: stavano sempre a fare complotti.

Chi pensi che vinca?

Rebecca, per la sua storia, è un personaggio nonostante le sue avversità. È anche molto forte Alessandro, penso sia un ragazzo molto puro, aveva iniziato male per via di Lidia, ma è una persona semplice e potrebbe vincere.

Cosa ti manca della casa?

In casa la vita è frenetica, ci sono altre 14 persone, vivi le loro vite. Hai contatti con persone con le quali fuori dalla Casa non avresti neanche parlato. È comunque una magnifica esperienza, un arricchimento, vivi altre vite in un unico giorno. E poi ho trovato Mary e resta un’esperienza molto forte.

Cosa fai adesso? Sei tornato a fare il medico o vorresti rimanere in TV?

Faccio il medico, proseguirò con la mia carriera. Ricevo molte richieste e le valuto, se dovessero essere compatibili con la mia vita le accetto. Guarda Reagan ha fatto l’attore ed è finito per diventare presidente degli Stati Uniti. Credo che nella vita uno possa fare quello che vuole, l’importante è farlo sempre al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>