Grande Fratello 15, anche Costantino Della Gherardesca difende la d’Urso

di Felice Catozzi Commenta

Costantino Della Gherardesca non nasconde la propria posizione a favore di Barbara D’Urso e di Grande Fratello 15, colpevole di essere esposta alla gogna mediatica

Dalle pagine del quotidiano Il Foglio giungono le parole e i pensieri di Costantino Della Gherardesca, ormai volto di Rai 2 con i programmi Pechino Express e The Voice Of Italy, che non ha esitato ad esprimersi a favore di Barbara D’Urso e del suo Grande Fratello 15: secondo il conduttore, infatti,  la sua stimata collega sarebbe colpevole di esporsi e non sottrarsi alla gogna mediatica che starebbe subendo lei e il reality di Canale 5.

Queste le parole di Costantino Della Gherardesca dal quotidiano diretto da Claudio Cerasa:

Nonostante mi ritenga un ateo convinto, avrei una piccola, modesta e condivisibile richiesta da fare al Vaticano: l’immediata canonizzazione di Barbara D’Urso, in vita.

[…] Voglio essere ancora vivo e cosciente quando l’icona di Santa Barbara campeggerà sulle copertine di Gente e le strade intorno agli studi di Cologno Monzese si ingolferanno di autobus pieni di filippini devoti.

Santa Barbara possiede una delle caratteristiche che ci si aspetta da una creatura del suo livello spirituale: essere quotidianamente sottoposta a un’impietosa gogna mediatica, una pena che la teologia moderna dovrebbe considerare equivalente al martirio.

Dopo una sovente spiegazione etimologica del termine trash, Costa continua:

Santa Barbara, tu che togli i peccati del mondo, abbi pietà di me, ma soprattutto abbi pietà dei giornalisti televisivi italiani.

Sono loro, ancor più dei miei colleghi dello spettacolo, i veri travet del tuo martirio. […]

Quali terribili conseguenze avranno mai avuto i tuoi programmi sul tanto indifeso paese reale? Al massimo avrai tenuto compagnia a qualche signora mentre girava il sugo.

In ultima analisi…

Non c’è molto altro da aggiungere a delle parole ironiche e irriverenti, scritte con intelligenza e coscienza; forse, ci sentiamo un po’ meno soli nel sapere che un uomo di spettacolo come Della Gherardesca si appassioni come noi.

Dopotutto, demonizzare Barbara D’Urso e il suo pubblico è fin troppo facile. Ben altro è analizzare e comprendere certe dinamiche e commentarle, criticandole quando non si riscontra coerenza su tutta la linea. Ma di questo, torneremo a parlarne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>