Grande Fratello, Rosa Baiano: “Io e Emanuele Pagano pensiamo al matrimonio e a un figlio”

di Redazione Commenta

A un anno dal termine della sua avventura al Grande Fratello, Rosa Baiano parla della sua vita, della convivenza con Emanuele Pagano, dei loro progetti futuri e del desiderio di mettere su famiglia.L’ex gieffina, in un’intervista a Gossipglam, parla della sua attuale vita:

Va tutto bene, alla grande direi! Attualmente sono una nomade, sempre in giro per serate, servizi fotografici, scuola di recitazione provini ecc…ma non mi lamento!

Rosa preferisce non parlare del motivo dell’allontanamento dalla sua ex amica Angelica:

No comment! Preferisco non rispondere.

La convivenza con Emanuele procede alla grande:

Benissimo, disordine a parte!! Scherzo! Va alla grande…per me è la prima volta, e posso dire che adesso senza di lui non riesco nemmeno ad immaginare le mie giornate!

La pazzia di Rosa per Emanuele è stata la convivenza:

La convivenza. E’ una cosa che non avrei mai pensato di fare nella vita…ma adesso non potrei vivere senza di lui.

La Baiano parla dei progetti futuri che condivide con il suo compagno:

Stiamo cercando di realizzarci nel lavoro, seguendo le nostre passioni che comunque sia ci accomunano…e poi senz’altro si pensa anche ad una famiglia, al matrimonio e poi anche ai figli…con calma faremo tutto!

Emanuele vorrebbe un bambino al più presto, ma Rosa preferisce aspettare il matrimonio:

Lui lo farebbe anche adesso. Ne parliamo spessissimo…è una cosa che lui vorrebbe tanto…amche a me piace pensare a me con il pancione…ma in questo sono molto all’antica…prima il matrimonio e poi tutti i bambini del mondo! Ne vorrei anche tanti…mi piacciono le famiglie numerose.

Chissà che presto non la vedremo con il pancione, ma solo dopo averla ammirata con l’abito bianco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>