Grazia Di Michele: ad Amici si litiga perché siamo tante teste

di Redazione 1

Grazia Di Michele ha rilasciato un’interessante intervista al Tgcom, in cui assicura il pubblico della veridicità del programma:

Ognuno di noi ha un metodo, siamo tante teste e finiamo inevitabilmente per scontrarci anche al di fuori della classe, in mensa o in camerino. Non c’è alcuna finzione, meriteremmo tutti l’Oscar.

Non c’è la minima forzatura da parte degli autori.

La professoressa di musica, poi, ha già espresso le sue preferenze: tra i cantanti punterebbe su Luca (voce particolare) e Martina (doti interpretative notevoli), ma apprezza molto anche il ballerino Leonardo (“E’ una vera sorpresa, ha una musicalità notevole, me deve liberarsi da tanti fronzoli e gorgheggi”). Riguardo gli altri ragazzi dice che Alessandra ha un timbro speciale, Silvia ha talento, Valerio ha delle doti che sta tirando fuori e Mario, come Luca, ha un modo di scrivere fresco e istintivo.

Commenti (1)

  1. io credo che ognuno debba pensare al proprio lavoro e non intromettersi negli affari degli altri anche perchè luca jurman non lo fa .da fastidio sentire sempre che lo attaccano, gli alunni che lo fanno dovrebbero essere ripresi dai loro stessi prof. e dire di il proprio lavoro ed il proprio percorso.forza jurman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>