La fortuna, l’inedito di Andrea Vigentini testo e video

di Redazione Commenta

Si intitola La fortuna, il nuovo inedito di Andrea Vigentini, che apprezzato particolarmente da Beppe Vessicchio e la commissione esterna di giornalisti e discografici, gli è valso 5 stelline. In realtà, il pezzo, scritto e musicato dallo stesso cantautore, era stato già ascoltato in occasione del suo ingresso nella scuola.

Apprezzabile l’interpretazione del brano nonchè i chiari riferimenti ad un amore non ricambiato vissuto con intensità in tutte le sue molteplici sfaccettature. Dopo il salto, trovate il testo e cliccando sulla foto il video con l’esibizione di oggi.

{democracy:176}

Lei lei che dorme se guardo un film
così dolce sul mio divano
un pò la odio un pò l’amo
lei lei è in crisi
il lavoro è stressante
lei che piange
e poi parla di cose
ed io ascolto
lei parla
e poi piange ancora.
Lei che le cose grandi
le lascia fare a Dio
lei che vorrebbe tutto quanto
adesso permesso e concesso
ed io la odio poi l’amo
e poi una sera perfetta
di stelle e di luci
mi ha detto: ‘restiamo amici’.
Lei è andata via
la fortuna è soltanto mia
lei è andata via
che fortuna la mia.
Lei quando è in crisi
mi sente distante
lei che forse ha sbagliato persona
lei che il verde le dona
ed io la odio poi l’amo
io che per non svegliarla
faccio più piano
e poi una sera perfetta
mi ha detto: ‘aspettami’.
Lei è andata via
la fortuna è soltanto mia
lei è andata via
che fortuna la mia.
Perchè se da lei
che adesso sentirò freddo
nasconderò il pianto
ogni giorno che passa
ogni notte che arriva
così senza lei.
Lei un pò la odia
e un pò l’amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>