La Tribù, Paola Perego rinuncia alla conduzione

di Redazione 6

Paola Perego rinuncia, a due settimane dalla sua partenza, la conduzione del nuovo reality show La Tribù – Missione India. Ad annunciarlo è il marito nonchè agente della signora Perego, Lucio Presta cha ha dichiarato le motivazioni di questo abbandono improvviso:

Per l’ennesima volta ho letto sui mass media opinioni (immotivate, gratuite, provocatorie e offensive) della signora Barbara D’Urso a proposito dell’attività professionale della mia assistita Paola Perego e per l’ennesima volta ho chiesto inutilmente a Mediaset una presa di posizione che pubblicamente rendesse merito ed il giusto riconoscimento alla figura professionale di Paola Perego e ai risultati da lei ottenuti a doverosa tutela della sua immagine e della sua carriera. Un gesto utile, tra l’altro, anche per difendere un valore patrimoniale e una risorsa artistica a disposizione dell’azienda che l’ha ingaggiata. Devo rilevare altresì che Paola ha sempre seguito professionalmente con disciplina, come conduttrice e come autrice, le indicazioni e gli indirizzi editoriali ricevuti da Mediaset e devo lamentare a maggior ragione l’assenza di un segno nitido, leale ed esplicito di apprezzamento che potesse, almeno in parte, contrastare il cospicuo danno di immagine derivante da gossip e villanie provenienti, e di fatto legittimate, dall’interno di un comune ambiente aziendale.

Vedremo nelle prossime ore se Paola Perego tornerà sui suoi passi e si riprenderà la sua Tribù o se Mediaset dovrà  trovare in tempo record una nuova conduttrice. Vi terremo aggiornati nelle prossime ore.

Commenti (6)

  1. io sono dalla sua parte! mi sembra però eccessivo abbandonare la conduzione a due settimane dall’inizio…..stai a vedere che lo passano proprio alla d’urso

  2. Secondo me si è resa conto che sarebbe stata una Fattoria 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>