L’Isola dei Famosi 11, Stefano Bettarini vs Simona Ventura: “Mi sono sentito dimenticato”

di Redazione Commenta

Spread the love

Stefano Bettarini, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, parla dell’ex moglie Simona Ventura, appena eliminata da L’Isola dei Famosi 11, con cui non parla da tempo.L’ex calciatore non ha gradito le parole della sua ex moglie dopo il videomessaggio dei loro figli:

Quando ho visto la clip degli auguri dei nostri figli e Simona, commentando le immagini, ha voluto ringraziare il suo compagno Gerò, specificando che aveva potuto fare quell’esperienza grazie al fatto che lui nel frattempo accudiva i figli, mi sono sentito tradito nella mia funzione di padre. I ragazzi sono stati venti giorni con me e la mia famiglia e la bimba con i genitori di Simona. Mi sono sentito dimenticato e tradito.

Stefano spiega quali siano i motivi per cui lui e Simona non si parlano da tempo:

L’anno scorso, dopo la prima puntata dell’Isola, fu pubblicata, come fosse un commento ai dati d’ascolto, una foto sui social di Simona, con lei a braccia alzate. Mara Venier aveva un po’ criticato il gesto di Simona e anch’io, confrontandomi privatamente con Mara, avevo ribadito che era stato un gesto un po’ di cattivo gusto. A quel punto Simona mi chiamò e mi disse “Mi giunge voce che ti sei schierato con Mara Venier”. Da lì me l’ha giurata. Con Mara poi si sono chiarite, ma sarebbe giusto che si chiarisse anche con me.

Bettarini si augura che le cose tra lui e la Ventura possano ricomporsi:

Mi auguro che Simona, dopo questa esperienza, capisca e agisca per il bene dei nostri figli. Potrei tornare a voler bene a Simona se lei tornasse ad essere quella che ho conosciuto io, che poi è quella amata da tutti e dal pubblico.

Vedremo che cosa succederà al ritorno in Italia della conduttrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>