Luca Napolitano: “Di me un abum introspettivo… metto a nudo le mie emozioni”

di Redazione 5

Luca Napolitano si racconta in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni: l’ex cantante dell’ottava edizione di Amici esordisce dicendo:

Un artista io? Ma non scherziamo. Gli artisti sono Massimo Ranieri, Domenico Modugno, Claudio Baglioni, che hanno fatto la storia della musica. Poi ci siamo noi, quelli che hanno cominciato da poco a fare questo mestiere e sui quali il tempo emetterà un verdetto.

Parlando del suo nuovo album, Di me, il cantautore dice:

E’ un disco autobiografico fin dal titolo, “Di me”. Un album introspettivo. Così come le modelle mettono a nudo il proprio corpo, io metto a nudo le mie emozioni, i miei sentimenti. Racconto un momento che per me è fortemente positivo.

Luca segue ancora Amici e non teme il confronto con i nuovi idoli del programma di Maria De Filippi:

Lo guarderà sempre. Sono orgoglioso di essere partito da un programma che a ogni edizione riesce ad avere un impatto forte sul mercato discografico … E’ ello sapere che non sei il solo a essere valorizzato. La concorrenza rappresenta sempre uno stimolo. Se in mezzo a tanti ci si accorge di te vuol dire che hai fatto un buon lavoro.

Il cantante, che grazie alla borsa di studio vinta con il talent di Canale 5 si è acquistato una motocicletta, alcuni strumenti musicali e un pc (“Oggi esistono dei software che aiutano molto l’autore”), ora sta provando a farcela con le proprie forze, senza l’aiuto di Amici:

E’ un po’ come quando finisce il liceo o come quando ci si laurea e si diventa colleghi del tuo professore. Una sensazione strana. E’ chiaro che dentro Amici si è un po’ più protetti. Gli ultimi 18 mesi, invece, sono stati un’ulteriore palestra per affrontare questo mondo: prove, serate, interviste. Un percorso che ho iniziato da poco e che voglio compiere al meglio. Desidero studiare, imparare, essere aperto a nuovi stimoli.

Commenti (5)

  1. Luca non si smentisce mai! Ha tutte le carte in regola per diventare un artista autentico! Sa suonare, cantare, scrivere, ha umiltà, cammina con le proprie forze, è ben piantato con i piedi per terra e ci crede, crede nel suo sogno!
    Bravo Luca! Spero (e ci credo anche io) che il tuo sogno si avveri!

  2. Luca dimostra sempre che oltre ad avere un indiscutibile talento e una forte personalità sa stare con i piedi per terra senza smettere mai di guardare avanti. Sicuramente meriterebbe una maggiore attenzione mediatica , il suo nuovo lavoro è veramente interessante dove testi e musica denunciano un lavoro accurato e mirato a cogliere le più svariate sfumature ….
    Un giovane artista che è riuscito da solo a compiere i suoi passi in avanti …

  3. Anche in questa intervista Luca dimostra di essere un ragazzo con i piedi ben piantati a terra. La sua crescita artistica in questi mesi è stata davvero notevole sia a livello interpretativo che autoriale e soprattutto a livello caratteriale, rendendolo più disinvolto nell’esprimere il suo grande talento. Spero gli venga data una possibilità nel panorama musicale italiano per dimostrare il suo valore…..e sì in mezzo a tanti si è proprio fatto notare!!!!

  4. Grande Luca,mi colpisce sempre nelle sue interviste il suo non essere mai banale.Io ho comprato il suo cd è lo trovo davvero bello ci sono almeno 4/5 pezzi che possono essere singoli.Spero che questo cd gli faccia capire il suo talento anche a quelli che non lo conoscono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>