Miriana Trevisan terrorizzata, volevano uccidere il suo compagno Giulio Cavalli

di Sara Bianchessi Commenta

Miriana Trevisan , dopo la fine del matrimonio con Pacifico Settembre, in arte Pago, da cui ha avuto il figlio Nicola di 4 anni, ha ritrovato la serenità al fianco di Giulio Cavalli, da anni impegnato nella lotta alla criminalità organizzata in Lombardia e per questo finito nel mirino della ‘ndrangheta che voleva ucciderlo.

Le confessioni choc del pentito Luigi Bonaventura, secondo cui la ‘ndrangheta volesse assassinare Cavalli in un incidente stradale hanno comprensibilmente terrorizzato la Trevisan che confida al settimanale Nuovo le proprie paure:

Evitiamo di uscire insieme, se non è necessario. A fare la spesa, per esempio, vado da sola. È molto dura. Oggi ho paura per l’uomo che amo e per questa famiglia, che stiamo pian piano ricostruendo. Cerco di aiutarlo come posso e di mandare avanti la casa senza chiedere aiuto. Apparentemente sono allegra, gli trasmetto serenità. Però dentro di me, c’è molta sofferenza. È come un urlo nel vuoto.

Speriamo che per Miriana e Giulio presto questo periodo di paura diventi solo un ricordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>