Noemi, Matteo Becucci, The Bastard Sons of Dioniso e Ambra Marie rispondono alle domande di Metronews

di Redazione 3

Metronews ha posto quattro semplici domande a Matteo Becucci, Noemi, The Bastard Sons of Dioniso e Ambra Marie, tutti protagonisti della seconda edizione di X Factor (Quanto è cambiata la tua quotidianità?, Quale è il tuo desiderio più grande?, A chi vorresti dire grazie?, Rifaresti l’esperienza del talent show?).

Matteo Becucci ha rivelato che la sua quotidianità è più incasinata di prima, che sogna di lavorare al meglio al suo disco di inediti, che vorrebbe ringraziare chi l’ha supportato e il talent di Raidue a cui parteciperebbe volentieri nuovamente.

Noemi ha detto di essere perennemente in viaggio, di sperare di diventare un’interprete di alto profilo, di essere grata a Morgan per aver creduto in lei e di non voler mai rinnegare di aver partecipato a X Factor.

Ambra Marie sottolinea di essere sempre in viaggio, si augura di poter continuare a fare questo mestiere a lungo, è grata alla madre che ha contattato la redazione di X Factor per farle fare il provino e definisce l’esperienza al talent bellissima.

The Bastard Sons of Dioniso: ora non lavorano più, ma suonano e basta; non vedono l’ora di sentire il loro ultimo disco finito; sono grati a tutti coloro che li hanno votati e non vorrebbero più partecipare a talent show.

Commenti (3)

  1. ambra e i bastard sons of dioniso i miei preferiti in assoluto, tra l’altro ho avuto modo di conoscerli.

    grandi artisti e ottime persone, davvero… soprattutto gente che ha voglia di suonare e di farsi il mazzo… spero che raccolgano quello che hanno seminato…

  2. X factor lo adoro e adesso che ho scoperto che si possono anche scaricare le suonerie ufficiali da questo sito http://www.playnow-arena.com/xfactor/ non vedo l’ora di mettermele tutte sul cell…adoro x factor!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>