Rita Dalla Chiesa: non capisco le ragioni dell’insuccesso. Chi gliele spiega?

di Diego Odello Commenta

Rita Dalla Chiesa non riesce proprio ad ingoiare il boccone amaro della chiusura de Il ballo delle debuttanti (la finalissima stasera su Canale 5) e si sfoga sulle pagine di Repubblica:

Non riesco a capire le ragioni di questo insuccesso, i numeri non corrispondono alla curiosità delle persone. Al di là dei dati, Il ballo delle debuttanti ha bucato, tutti mi chiedono delle ragazze chic e pop. Tre puntate sono poche per un programma nuovo. E poi la domenica è una giornata difficile: Raiuno ha la fiction, c’è il calcio. Maria De Filippi ha fatto un grande lavoro, io ci ho messo l’anima. Non capisco e non mi adeguo, che amarezza.

Alessandro Salem, direttore generale dei contenuti Mediaset, parla di “Tentativo non riuscito perfettamente”.

Ragazzi, ma stiamo scherzando? Che cosa è successo a questi due abili professionisti?

Signora Rita, mi consenta: in quale realtà vive? E’ logico, che i suoi amici e chi la incontra per strada, le chiedano come va con le debuttanti, è pur sempre in prima serata su Canale 5, ma non per questo vuol dire che la guardino.

Signor Salem, un flop è un tentativo che non è riuscito alla perfezione? In quali casi definirebbe fallimentare un programma?

Amici lettori, sapete di chi è la colpa, se Il ballo delle debuttanti non è piaciuto? E’ vostra che non avete saputo apprezzare la novità (quale!?). Cose dell’altro mondo, non credete?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>