Rocco Pietrantonio presenta la sua nuova fidanzata: “Spero che si riveli la donna per sempre”

di Redazione 1

Rocco Pietrantonio, archiviata definitivamente la lunga relazione con Lory Del Santo, ha ritrovato l’amore. La sua nuova fidanzata è Claudia Boldi, nipote dell’attore comico Massimo Boldi. La coppia si è conosciuta su Facebook e dopo tre mesi di storia è andata a convivere.

Rocco, in un’intervista al settimanale Vero, racconta l’inizio della sua storia con Claudia:

Dopo una prima conversazione su Facebook, ci siamo scambiati i  numeri di cellulare. L’ho chiamata e le ho detto: “Cara, stasera vengo a casa tua e cucino io”  Da li ho capito che Claudia era proprio come me, bisognosa di un amore  improntato sulla condivisione a trecentosessanta gradi.

Pietrantonio dice che all’inizio non sapeva che Claudia fosse la nipote di Massimo Boldi:

All’inizio non lo sapevo affatto. Poi, conoscendola, ho capito che la sua simpatia e la sua ironia non potevano che essere un dono di famiglia, in questo è identica allo zio.

Rocco parla della convivenza:

La scelta di andare a convivere è venuta d’istinto. E’ successo tutto in modo assolutamente spontaneo. Io vivevo da solo, lei pure. Negli ultimi tre mesi ero quasi sempre da lei, così ho preso le valigie e mi sono trasferito a casa sua.

Pietrantonio si dice molto felice:

Sono molto felice. Sono un romantico e, quando trovo una donna da amare, spero che si riveli la donna per sempre. Per questo mi sono lanciato con Claudia nella convivenza, perchè rappresenta l’opportunità di condividere ogno cosa, sia sentimentale che pratica.

Rocco non vuole parlare della sua ex, Lory Del Santo:

A mio parere, quando ci si fidanza con un’altra persona non è carino parlare dell’ex partner, proprio nel rispetto dell’attuale compagna. E in questo momento, essendo innamorato di Claudia, non sento l’esigenza di parlare del mio passato, che cmunque non rinnego.

Chissà che questa non sia la volta buona per il bel Rocco.

 

Commenti (1)

  1. poveraccio… si fa mantenere dalle donne…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>