Simonetta Spiri – A un km da Dio – testo e video ufficiale

di Redazione Commenta

Simonetta Spiri, ex concorrente di Amici 7, presenta il suo nuovo singolo … A un km da Dio (Rusty Records).

Il brano, presentato a Sanremo Giovani 2015, le permesso di essere fra le 60 proposte selezionate dalla Rai.

È la storia di una giovane ragazza che ha vissuto un percorso difficile ed è cresciuta con grande coraggio è un grido d’aiuto. Ho voluto dare voce a tutte quelle donne che ancora non trovano il coraggio e gridano aiuto nella loro silenziosa prigione interiore. La musica è un grande mezzo di comunicazione e forse anche una semplice canzone può essere sinonimo di salvezza e rinascita.

Ha detto la cantante. A seguire, testo e video ufficiale della canzone:

Sono cresciuta in un quartiere di Berlino
lo sguardo di quell’uomo come un assassino
tutte le sere lui veniva nel mio letto
ma non per raccontarmi favole
sorridi e poi mi spogli
nelle notti che risvegliano rimorsi
anche quando piango e tu non te ne accorgi
mi domando se non ti vergogni

ma oltre queste nuvole
quanto azzurro c’è
al confine tra una mongolfiera e il paradiso
non c’è pioggia sul mio viso
qui ad un km da Dio
mi riprenderò la mia solitudine
perché vendicarsi col sesso non porta l’amore

come un’ombra del domani sul presente
sto facendo collezione del mio niente
mi ritrovo qui a rispondere
quando invece vorrei chiedere
se posso fare sogni
io che vivo marciapiedi di ricordi
son pagata per sorridere
a chi causa le mie lacrime

ma oltre queste nuvole
quanto azzurro c’è
al confine tra una mongolfiera e il paradiso
c’è soltanto il mio sorriso
qui ad un km da Dio
mi riprenderò la mia solitudine
qui dove tutto è ancora mio
mi innamorerò e non sarà più un limite
perché vendicarsi col sesso non porta l’amore

lo sai la vita non da resto a chi la compra
ma rimargina ferite tra e la vergogna
calibrando gli strumenti che hanno in mano i nostri sogni
devi costruire un puzzle fatto di sorrisi rotti
io creata dall’angoscia di un emerito bastardo
che di giorno mi accarezza ma la sera è più vigliacco
e non so se ho più paura se non so più dire basta
e non so se ho più paura se non so più dire basta
Guardami bene… sono una donna
sono una donna

qui a un km da Dio mi riprenderò la mia solitudine
perché vendicarsi col sesso non porta l’amore

sollevi al cielo di una storia ormai finita
abbatterò i ricordi con le stesse mani
di chi ha creduto con il sangue in un domani
ti lascio un fiore e mi riprendo la mia vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>