The Kolors, sputano alla telecamera, rifiutano il premio e litigano con Francesco Mandelli agli Mtv Awards 2016

di Sara Bianchessi Commenta

La figuraccia dei The Kolors in diretta, durante l’edizione 2016 degli MTV Awards, ha fatto il giro del web e non solo, tanto che nelle scorse ore non si è parlato d’altro. Vediamo insieme cosa è accaduto.La band si è esibita con la canzone Me minus you, la loro performance non è stata delle migliori, secondo alcuni a causa di problemi tecnici, e i The Kolors se ne sono andati dal palco senza ritirare il premio che gli era stato asssegnato, non prima che Stash sputasse all’indirizzo di una telecamera.

Il frontman si è poi scusato per il suo comportamento in un post su Facebook:

A proposito di ciò che è successo questa sera sul palco degli Mtv Awards, purtroppo avete conosciuto un lato di me di cui non sono fiero e del quale mi scuso. E’ chiaro che il mio gesto non era affatto rivolto al pubblico o agli spettatori ma, a volte, quando il lavoro per il quale ti dedichi interamente viene colpito, la rabbia e la delusione che ne derivano sono così forti che ti portano ad avere una reazione di pari portata. Sono molto dispiaciuto per tutti coloro che si sono sentiti offesi dal mio comportamento.

Anche Francesco Mandelli, presentatore della serata, protagonista di un diverbio con Stash, ha voluto dare la sua versione dei fatti su Facebook:

Due parole su quello che è successo ieri sera. I The Kolors erano arrabbiati per un problema tecnico durante la loro esibizione, alla fine della quale io sarei salito sul palco per consegnargli un premio. Loro se ne vanno e mi lasciano in diretta tv e davanti a 20.000 persone come un pirla. Non si fa. Io sono un professionista e rispetto tutti. E loro non hanno mostrato rispetto per me. Ho pensato che qualcuno deve dire a questi ragazzini che la professionalità è la prima cosa. Sono corso nel backstage per dirglielo e mi hanno aggredito verbalmente e fisicamente. Terribile. Uno di loro voleva menarmi. Quindi questa è la verità. Punto.

Voi cosa pensate di questa brutta storia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>