The Voice 2014, Suor Cristina: “Cantare per Papa Francesco è il mio sogno più grande”

di Redazione Commenta

Spread the love

Suor Cristina, vincitrice di The Voice 2014 che in queste settimane è al centro delle polemiche per la chiacchierata cover di Like a Virgin che è diventata il suo nuovo singolo confida che il suo sogno più grande sarebbe quello di cantare per Papa Francesco.

La religiosa lo confida in un’intervista al settimanale Oggi:

Cantare per Papa Francesco e ottenere da lui una benedizione per questa ‘missione’ un po’ speciale che ho ricevuto. E’ il mio sogno più grande. E poi pensate che emozione se mi telefonasse.

Suor Cristina sogna di esibirsi per il Santo Padre:

Esibirmi per lui sarebbe bellissimo. Magari durante la Giornata mondiale della gioventù o al Concerto di Natale in Vaticano. Presto potrei incontrare il Santo Padre durante la messa che lui celebra ogni giorno a Santa Marta. In quell’occasione gli donerò il mio album e gli dirò: “Papa Francesco, dammi la tua benedizione per questa speciale avventura”

La vincitrice di The Voice dribbla le critiche:

E’ stata una scelta ben ponderata. Ogni testo è stato reinterpretato. Anche gli arrangiamenti di Like a Virgin sono stati curati nei minimi dettagli proprio peer far passare il messaggio che volevo io, cioè trasformarla quasi in una preghiera. Anche Madonna è diventata una mia fan e ha twittato ‘sorelle per la vita’. Che onore! Magari sarò troppo ambiziosa, ma vorrei restituire un nuovo volto anche alla vita consacrata.

I ricavati dell’album verranno donati in beneficenza:

I guadagni saranno devoluti in beneficenza, in Brasile o in Sicilia. Comunque non sarò io a gestire quei soldi, perché ho fatto voto di povertà e quindi non posso disporre di nulla.

Chissà che presto Suor Cristina non realizzi il suo sogno più grande.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>