Uomini e donne, Giovanni Conversano smentisce l’intervista a DiPiù

di Redazione Commenta

Fra Giovanni Conversano e Serena Enardu di Uomini e donne non fu vero amore, ma si trattò solo di una montatura mediatica e un affare economico per incassare soldi nelle serate in discoteca.

Le dichiarazioni dell’ex tronista avevano scatenato il putiferio, ma adesso Conversano è pronto a smentire l’intervista rilasciata al settimanale diretto da Sandro Mayer. Insomma tutto sarebbe stato inventato. 

E ci risiamo…sono passati 8 anni dalla mia partecipazione ad Uomini e Donne. Tante cose sono cambiate, anche io sono cambiato e questa è una delle poche dichiarazioni che confermo di aver rilasciato al giornale Di Più, che un paio di mesi fa mi ha contattato per un’intervista. Intervista che doveva raccontare di me e della mia relazione con la mia compagna Giada Pezzaioli. Tant’è che il servizio fotografico è stato scattato al ristorante, in palestra, al mare e a casa mia. Immagini che ci ritraevano nella nostra quotidianità. Il risultato è stato sorprendente anche per me, mi aspettavo di trovare un altro tipo di servizio ma ciò che mi rammarica di più sono le dichiarazioni che mi sono state attribuite e hanno dato vita ad una serie vergognosa e disdicevole di commenti riferiti ad un passato a cui è stato attribuito un’interpretazione personale ed un becero valore economico, del quale non ho assolutamente riferito. Né ho mai parlato di un “rapporto di interesse”. Solo io so qual è la verità, solo io so come sono andate le cose…Bene, mi auguro che abbiate venduto molte copie e che passiate presto ad infangare la storia di qualcun’altro. Chi mi conosce sa come sono, e capirà bene che questa intervista non mi appartiene, chi invece ahimè vive nel pregiudizio sarà contro di me. Ma questo non è problema mio.

Ha dichiarato Conversano smentendo ogni tipo di dichiarazione sulla sua ex Serena Enardu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>