Valerio Scanu: “Dopo Amici e Sanremo sono cresciuto molto”

di Sebastiano Cascone 3

 Esce oggi in tutti i negozi il nuovo attesissimo album di Valerio Scanu, Parto da qui, un ambizioso progetto all’insegna della maturità (Fonte Leggo):

Facendo un bilancio di tutto ciò che ho costruito in questo anno: vedere dove sono arrivato dopo Amici e Sanremo. Credo di essere cresciuto molto.

Un cd curato nei minimi particolari:

Ho fatto un lavoro differente rispetto al passato. Più curato nei dettagli, come l’arrangiamento di una strofa. Aspetto il riscontro del pubblico, spero di confermare quanto fatto di buono fino a oggi. Io sono fiducioso, perché ho fatto cose buone. E perché sono ambizioso, in questo mondo è necessario.

Il giovane cantante de La Maddalena non incassa le critiche dei suoi detrattori ma anzi attacca duramente chi ha pregiudizi contro gli ex concorrenti di talent show come Amici ed X Factor:

Sono i soliti pregiudizi, ci vuole del tempo per acquisire credibilità: io, per esempio, ho fatto uno step in più diventando anche autore in questo cd. La mia vita è cambiata in meglio, sono più indipendente sul lavoro. Poi, conosco tanta gente che fa lavori comuni, gente semplice, che si è montata la testa lo stesso.

Sulla vittoria al televoto all’ultimo Festival di Sanremo, Valerio ha un suo speciale punto di vista:

Sarebbe finita così in qualsiasi caso. Quando c’è di mezzo un televoto, il vincitore desta sempre qualche sospetto. Io ero e sono tranquillo.

E sulla possibilità di ritornare sul palco dell’Ariston nel 2011 svela…:

Non lo escludo. Magari come ospite nella serata dei duetti.

Commenti (3)

  1. Se volessi usare solo due aggettivi per descriverlo, direi che l’album è fresco e di carattere. C’è una gran bella varietà di pezzi, cosa che rende l’abum godibile dall’inizio alla fine solo per il fatto di non annoiarti; tuttavia si avverte ugualmente coerenza e sensatezza. Le melodie praticamente sono tutte una bomaba, forti e d’impatto. I testi mi sembrano tutti all’altezza onestamente e anche quelli un pò più scontati si fanno perdonare da un uso della voce che Scanu fà senza rispermiarsi… e visto che parliamo della voce di Scanu, c’è poco da aggiungere. E’ un lavoro curatissimo dal primo all’ultimo brano, sia per gli arrangiamenti sia per l’interpretazione.
    Personalmente non c’è una canzone che non mi piaccia ed è la prima volta che succede: le ascolto tutte di filata, ma il contatore del mio lettore è già in tilt con “Non c’è più” (il brano con più carattere) e “Parto da qui” (ritmo trascinante -reggae leggero- e estremamente orecchiabile) che potrei dire quindi le mie preferite, ma a seguire a ruota tutte le altre.

  2. Sì è cresciuto in spocchiosità! Orrore delle mie orecchie!

  3. Spocchiosità?? E dove ,di grazia?? Se ad un cantante rivolgono domande sul suo nuovo lavoro e lui ne parla con entusiasmo,è spocchioso? Doveva rispondere che il suo cd non lo convinceva affatto??Doveva mentire sul fatto che gli piacerebbe andare a Sanremo come ospite,e a chi non piacerebbe?Quanto alle orecchie, se ascoltando Scanu provano orrore,forse la causa è che sono troppo vicine ad un cervello malfunzionante!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>