Verissimo, Baye Dame sulla squalifica al Grande Fratello 15: “Dal più grande sogno al peggior incubo”

di Felice Catozzi Commenta

La vicenda di squalifica di Baye Dame al Grande Fratello 15 a causa di una brusca lite del concorrente contro Aida nizar, finita quasi in rissa, non va giù al giovane

Baye Dame, il concorrente di Grande Fratello 15 squalificato dal reality a causa dell’aggressione verbale nei confronti della coinquilina spagnola Aida Nizar, è ospite di Verissimo sabato 5 maggio su Canale 5: dopo il salto, riportiamo le dichiarazioni dell’ex concorrente rilasciate a Silvia Toffanin.

Il giovane Baye Dame rivela a Verissimo:

Fare il Grande Fratello era il mio sogno e si è trasformato nel peggiore degli incubi.

Pentito del suo comportamento, l’ex gieffino afferma:

Ho sbagliato e non ho giustificazioni. Pensavo di aver accantonato tanti mostri, invece si vede che non li ho superati del tutto.

Già da piccolo ho cominciato ad avere dei problemi perché ero troppo nero, troppo alto, mi gridavano scimmia e io ho sempre sorriso, ma questa volta non ce l’ho fatta, non so perché.

Baye Dame, dal Gf a Verissimo per parlare di bullismo

A Silvia Toffanin, che gli chiede come abbia preso questa squalifica sua madre -il ragazzo è stato dato in affidamento da una donna senegalese ad una famiglia romana-, Baye Dame risponde:

Tutta la mia famiglia africana deve affrontare ancora tanti dolori. Hanno scoperto Baye Dame in tv.

Hanno sempre voluto vedere quello che piaceva a loro di me e oggi hanno scoperto un’altra parte, che forse preferivano non vedere.

Mi sono sentito con mia mamma, ma non è stata una telefona piacevole tra mamma e figlio.

Infine, su un eventuale chiarimento con Aida, Baye Dame dice:

Sicuramente mi chiarirò con lei quando uscirà dalla casa.

Credo che lei abbia una grande maschera, non penso che sia veramente così nella sua vita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>