X Factor 5, I Moderni parlano del loro primo album

di Redazione Commenta

I Moderni, secondi classificati a X Factor 5, durante la finale hanno lanciato il loro singolo, Non ci penso mai, che ha goduto di un ottimo esordio su iTunes e di una buon riscontro da parte delle radio. Il 24 gennaio è stato pubblicato il loro primo Ep e a breve arriverà il videoclip ufficiale, per la regia  di Flavio Caruso. La band, in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, raccontano di come è andata la registrazione del loro album:

Era il nostro primo contatto con uno studio discografico. I Two Fingerz per il singolo e Lucio Fabbri per gli altri brani dell’Ep, due studi di registrazione molto diversi con due persone al comando agli antipodi. In tutto questo, con noi il nostro vocal coach Alberto Tafuri, jazzista, ha reso l’esperienza ancora più surreale.

I Moderni parlano di come è nata loro passione per la musica:

Celeste: Io e Placido, come veri fratelli, cantiamo assieme da quando siamo piccolissimi.
Fabio: Ho cominciato a cantare per tenermi compagnia, con i Moderni cerchiamo di divertire e divertirci.
Placido: Veramente io da piccolo amavo molto ballare, ero un patito di Micheal Jackson. Alle medie ho conosciuto delle compagne di classe che suonavano il sassofono e lì mi è venuto il pallino.
Marco: Avevo un papà sportivo che voleva che facessi calcio. Volevo suonare la batteria, ma non me l’hanno mai comprata. Alla fine la batteria me la sono fatta da solo. Non so suonare nulla, ma amo molto scrivere.

La band pensa a un futuro tour:

Sarebbe e speriamo sia presto un tour in formato show. Possiamo suonare noi, possiamo fare pezzi a cappella, possiamo far suonare qualcuno o mettere su le basi. Addirittura, non ci dispiacerebbe essere affiancati da due o tre ballerini.

Speriamo che presto anche questo dediderio diventi realtà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>