X Factor 9, gli Urban Strangers si fanno in quattro

di Redazione Commenta

Gli Urban Strangers, duo secondo classificato alla scorsa edizione di X Factor, si fanno in quattro. La band si è presentata con due componenti in più sul palco di un live nello store milanese di Bershka.Gennaro e Alessio, intervistati da Vanity Fair spiegano chi sono gli altri due:

A: I nostri direttori artistici e produttori di Casa Lavica, da adesso suoneranno con noi per darci un supporto sul palco, ma il progetto Urban Strangers rimane tale e quale.
G: Dal momento che i nostri concerti avranno una base più elettronica abbiamo bisogno di un aiuto live in questo senso. I frontman rimaniamo comunque noi, e le canzoni sono le nostre.

Gli Urban Strangers parlano del dopo X Factor:

A: Di base il progetto Urban Strangers è nato così, scriviamo e arrangiamo da soli, con l’aiuto di Casa Lavica certo, ma l’idea è quella di essere noi due che affrontiamo quello che c’è fuori. Il talent è stata un’esperienza opposta, quindi non dico che eravamo pronti già prima, ma sapevamo di dover affrontare questo mondo, e soprattutto di doverlo fare da soli.
G: La cosa che ci salva è il disinteresse verso certe cose…Evitiamo tutto quello che non c’entra con la musica, non ci concediamo distrazioni, stiamo chiusi un studio a lavorare a novità, che usciranno presto o tardi.

Per ora non pensano a lasciare l’Italia, ma sognano di esibirsi anche all’estero:

G: Per il momento stiamo qua, però crediamo che potremmo funzionare anche in una realtà più ampia, magari europea…Certo, suonare a Berlino, Praga, o Londra sarebbe il massimo per le nostre sonorità, adesso molto più elettroniche. La nostra fanbase comunque è principalmente qui.
A: Non ci poniamo dei limiti: la cosa fondamentale è che giri la nostra musica.

Chissà che presto non li sentiremo anche oltre confine.

 

Photo Credits|Chiara Mirelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>