Youtube: Stefano Filipponi e Nevruz tra i cinque video musicali più cliccati in Italia

di Redazione 2

Il blog di Panorama ha stilato la classifica dei cinque videoclip musicali più visualizzati su Youtube nel mese di settembre. Se a fare la parte del leone è Fabri Fibra con Vip in Trip, che ha superato 900 mila visualizzazione, seguito da Spacca tutto di Club Dogo, al terzo e quarto posto si affacciano due concorrenti di X Factor.

Nevruz guadagna consensi sul web grazie ad un’interpretazione davvero rockettara di Se telefonando di Mina. L’over 25 di Elio è un vero animale da palcoscenico, una bestia indomabile che sul palco si concede senza paura di giudizi o critiche. Non sarà la popstar perfetta ma la sua etica “bonariamente scorretta” piace al pubblico che lo promuove a pieni voti.

Anche Stefano Filipponi è amatissimo dagli internauti. Il rifacimento di Quanto t’ho amato di Roberto Benigni ha commosso i telespettatori. I click si sprecano e a pochi giorni dalla svolta rockeggiante di Lady Marmalade, le cifre attorno al suo personaggio e storia personale raggiungono vette esponenziali. Per dovere di cronaca, chiude la classifica Emis Killa con Sono ca**i miei.

Commenti (2)

  1. Stefano mi piace moltissimo. Per la sua voce. Attorno a lui vengono dette cose fuori da ogni logica. Se a qualcuno non piace a me sta bene, ma che si permettano di dire che chi lo vota lo fa per benismo, o per pietismo è semplicemente allucinante oltre che offensivo nei confronti di tutti: di lui e di chi lo sostiene. Malgiolio oggi a extra factor ha toccato il fondo. Tra l’altro vorrei far notare che per sostenere un cantante si vota con il cel e il voto costa: vien da se che se voto stefano è perchè mi piace. punto e stop

  2. Comunque siamo proprio in italia! o uno è perfetto o non si può accettare che sia apprezzato pienamente e subito salta fuori la domanda incalzante…del resto qualcuno ancora se lo chiede per bocelli…la sua disabilità avrà influito sulla sua vincita a sanremo? Intanto in america è considerato il nuemero uno, senza se e senza ma…A Stefano auguro di prendersi le soddisfazioni che merita, a qualcuno di imparare a guardare oltre il proprio naso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>