L’Isola dei Famosi 11, Claudia Galanti: “Ho accettato di partecipare per soldi”

di Redazione Commenta

Claudia Galanti ritorna all ‘Isola dei famosi per la seconda volta e spiega di aver preso questa decisione perchè ha bisogno di soldi per poter crescere al meglio i figli Tam e Liam.La showgirl, intervistata dal settimanale Chi, spiega cosa la spinge a sbarcare in Honduras:

Perché torno all’Isola dei famosi? Perché ne ho bisogno. Lo faccio perché non ho più le spalle coperte. Lo faccio perché è necessario. Lo faccio per i miei figli. Insomma, lo faccio per soldi.

Claudia spiega che inizialmete non voleva partire:

All’inizio quando mi è arrivata la proposta, il mio è stato un no. Poi sono tornata a casa e ho ripensato ai miei ultimi mesi. Mesi vissuti in guerra, con il coltello tra i denti. Piangevo tutte le sere prima di andare a letto, prima di addormentare i miei figli. Poi è arrivata la riflessione, ho guardato in faccia la mia nuova realtà che non è fatta di ricchezza, ma di sopravvivenza e ho capito che l’Isola era un’opportunità. E poi in Italia la tv è stata il mio lavoro. Io devo dare da mangiare ai miei figli e provare a garantire loro i migliori studi, le migliori scuole. Con o senza l’aiuto del loro padre.

La Galanti ha deciso di andare in Honduras anche nella speranza di superare il trauma della prematura scomparsa della sua piccola Indila, avvenuta nel dicembre del 2014:

Dopo la morte di Indila speravo nella risalita. Ma Arnaud è stato arrestato e io sono finita in clinica. Poi ho messo i miei due figli Liam e Tal al centro del mondo. E se il mondo bussa alla mia porta offrendomi l’opportunità di guadagnare qualche soldo per la mia famiglia non mi tiro indietro e mi tuffo in questa nuova avventura.

Speriamo che questa nuova avventura possa servire a farle ritrovare un pò di serenità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>