Amici 10, Debora Di Giovanni e Vito Conversano hanno una storia

di Redazione Commenta

In un’intervista rilasciata a Visto, Grazia Gambino, madre di Debora Di Giovanni, parla della figlia e della sua storia d’amore con il ballerino Vito Conversano. La donna racconta com’è nata la relazione tra i due:

si sono messi insieme quando lavoravano entrambi per il teatro Massimo di Palermo.

Grazia non interviene più di tanto nella vita privata della figlia:

Vito lo conosco molto bene, ma per ora non sono fidanzati in casa. Tra loro c’è qualcosa che va oltre l’amicizia. Hanno una storia. Io cerco di non immischiarmi in queste cose, perchè la vita di Debora è già intensa, ma li vedo bene insieme.

La madre di Debora aggiunge:

hanno entrambi 20 anni e posso assicurare che tutti e due mettono al primo posto la danza, nonostante si vogliano molto bene. Ma con i sacrifici che hanno fatto fino a oggi, sarebbe stupido rovinare tutto per un’altra persona. I ballerini classici sono cosi, prima la carriera e poi l’amore.

Grazia racconta quando è nata la passione della figlia per la danza:

la prima lezione l’ha sostenuta a sei anni. Le piaceva molto sia cantare che ballare. Con il passare degli anni, le maestre hanno visto in lei delle doti straordinarie. E la nostra vita è cambiata. A 13 anni Debora ha lasciato Palermo per studiare al Teatro della Scala di Milano. I primi mesi a Milano sono stati duri per lei.

Specifica, inoltre, il motivo per cui la figlia abbia deciso di partecipare al talent show:

per le opportunità che il programma offre ai ballerini. Il sogno di Debora è diventare prima ballerina e grazie ad Amici può farsi notare e avere accesso a compagnie di ballo di prestigio.

La madre è contenta della partecipazione della figlia al programma:

Amici è un’esperienza bellissima. Sta imparando cose nuove e l’atmosfera le piace. Anche se è sempre chiusa lì dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>