Amici 10, martedì 14 dicembre 2010: sfida extra per tutti, 20 stelline per Annalisa e Debora, 10 stelline per Giorgia e Riccardo

di Redazione 1

Il daytime di oggi inizia con una nuova sfida extra per i cantanti: la sfida si svolgerà con la solita maratona che coinvolgerà tutti i cantanti che potranno scegliere il loro cavallo di battaglia. Al primo classificato andranno 20 stelline, il secondo se ne aggiudicherà 10. I ragazzi hanno un quarto d’ora per prepararsi.

I cantanti sono già in studio: Luca Zanforlin sorteggia Giorgia che canta Georgia on my mind. La cantante romana sceglie di iniziare la sua maratona, sfidando Diana che si presenta, invece, con Woman in love. Marco Mangiarotti sceglie Giorgia.

Giorgia ha diritto quindi di scegliere un nuovo sfidante. Dopo la sfida, però, Diana ha una piccola crisi e corre a piangere in bagno. Giorgia sfida Andrea V. che sceglie di interpretare La leva calcistica della classe ’68. Vince nuovamente Giorgia. Quest’ultima sceglie Arnaldo che si esibisce alla tastiera con Bad girl. Mangiarotti sceglie ancora Giorgia.

La cantante sfida Antonio: il primo in classifica canta Mentre tutto scorre. Mangiarotti non cambia idea e sceglie ancora Giorgia. Il prossimo sfidante è Virginio che canta Quando finisce un amore. Il copione non cambia: Giorgia vince anche questo confronto. Mangiarotti sprona Virginio a migliorare ulteriormente.

Altri 4 cantanti e Giorgia può aggiudicarsi le stelline: tocca ad Antonella che canta Notturno. Marco Mangiarotti decide di far continuare Giorgia. La cantante 22enne sfida Francesca che ha scelto Sally. Il commissario esterno chiamato a giudicare questa sfida sceglie nuovamente Giorgia. Mangiarotti pensa che Georgia on my mind sia perfetta per Giorgia che la interpreta senza sbavature.

Mancano Gabriella e Annalisa: è la cantante di Sassuolo a sfidare Giorgia, cantando Un senso. Anche in questo caso, Marco Mangiarotti non esita a scegliere Giorgia. La finale di questa maratona è quindi tra Giorgia e Annalisa.

Annalisa, stavolta, sceglie di non lasciare il bottino pieno alla sfidante, come fece con Gabriella, e affronta Giorgia per aggiudicarsi le 20 stelline. Chi perde questa finale avrà comunque 10 stelline. Annalisa sceglie di interpretare It’s oh so quiet. Al termine delle esibizione, Marco Mangiarotti decide che la vincitrice di questa maratona è Annalisa che schizza, quindi, a 100 stelline complessive mentre Giorgia sale a 24 stelline. Le due ragazze, dopo la sfida, si abbracciano in sala relax.

La stessa prova extra tocca ai ballerini. Anche in questo caso, 20 stelline per il primo e 10 per il secondo. Per la categoria “Classico uomo” si sfidano Vito, Denny e Riccardo. La coreografia è una variazione dal Corsaro. Al termine di questo primo confronto, Marco Pierin sceglie Riccardo. Al termine di questa prima sfida, Vito chiede, con un tono di polemica, chi abbia scelto questa coreografia e se va convinto di aver fatto un’altra figuraccia. Rientrato in aula, Vito inizia a piangere a dirotto, Denny prova a consolarlo ma il ballerino appare davvero disperato.

Per la categoria “Classico donna”, si sfidano Debora e Giulia. Dopo le esibizioni, Pierin sceglie Debora. Per quanto riguarda i moderni, si sfidano Andrea C. e Costantino, in una coreografia di Garrison. Al termine delle esibizioni, Marco Pierin sceglie Andrea C. I tre finalisti, Andrea C., Riccardo e Debora si esibiscono, per la prova finale, in una coreografia di Alessandra Celentano, “Terra aria”. Marco Pierin assegna, quindi, le stelline: 20 stelline per Debora e 10 stelline per Riccardo. La ballerina balza, quindi, a 71 stelline mentre Riccardo va a 56.

La puntata termina con Diana che, lasciata alle spalle la crisi di pianto, ritorna la stessa Diana di sempre parlando di vestiti e punto vita con Maria Grazia Fontana che, successivamente, le fa cantare I’m like a bird di Nelly Furtado.

Commenti (1)

  1. riccardo sei grande…bravo hai fatto una bella sfida complimenti!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>