Amici 15, Emanuele Caruso: “Michele Lanzeroti è più televisivo di me”

di Redazione Commenta

Emanuele Caruso, primo eliminato al serale di Amici 15:, ha dovuto abbandonare la scuola, ma è comunque soddisfatto del suo percorso e felice di aver conosciuto Elisa e Emma.Il ballerino, intervistato da Reality Show, prova a spiegare il motivo per cui il pubblico può avergli preferito Michele:

Io sono meno televisivo di Michele. Ma intendo proprio a livello caratteriale. Io non riesco ad aprirmi, non sono così e mi sono imposto di non essere diverso da come sono in realtà. Questo, secondo me, ha influito. E poi Michele aveva la maggior parte dei professori dalla sua parte. Se vogliamo fare una sfida equa, dovremmo mettere tre professori di latino e tre di danza. Non come è adesso. Ma va bene così, lo accetto.

Michele è felice di non aver deluso Natalia Titova, la sua insegnante

Natalia era spaventata di non arrivare al serale con i latini ma ci siamo riusciti, ma è ovvio che l’amarezza rimane, purtroppo è durato troppo poco… Lei mi ha sempre aiutato. E anche dopo l’uscita mi ha detto belle parole, ‘io sono soddisfatta, hai fatto il possibile’. Mi ha aiutato a scacciare pensieri negativi.

Lanzeroti si dice onorato di aver conosciuto Emma ed Elisa, le coach della sua squadra:

E’ stato un onore conoscerle. Era strano, all’inizio, trovarsele a chiacchierare con noi. Ovviamente, noi ballerini abbiamo un pochino meno a che fare con loro rispetto ai cantanti. Perché con i cantanti c’è un lavoro più approfondito e diverso. Per quel poco che ho avuto a che fare con loro, è stato fantastico.

Il ballerino parla dei suoi progetti futuri:

Sono ritornato alla base, alla mia scuola dove lavoravo già prima. Ho ripreso il progetto di farla crescere, è uno dei miei sogni nel cassetto.

Noi gli auguriamo di realizzarli tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>