Amici 5 Novembre 2008, verifiche a sorpresa: Piero Campanale abbandona la scuola

di Monia Gelfo Commenta

Adriano è in lacrime. Garrison e Alessandra hanno litigato in maniera molto forte. Punto della discussione è se l’alunno abbia in sè o meno le caratteristiche di un bravo ballerino. Viene chiesto a Leon cosa pensa di Adriano: il ballerino risponde che non ha in sè le caratteristiche tipiche del ballerino, ma che con lo studio ed il lavoro costante si può ottenere tutto.

Adriano si confida con Martina: si lamenta del fatto che l’insegnante Alessandra lo interrompe sempre mentre lui parla. Martina cerca di convincerlo a parlarne con la diretta interessata, ma il ballerino sembra non essere tanto convinto di questa soluzione, anche se a mio parere sarebbe la soluzione migliore.

Luca chiama tuttigli alunnii e dà loro una notizia non molto piacevole: come ogni scuola reale che si rispetti, anche questa ha una sorta di scrutinio e dunque oggi stessoverranno effettuati esami a tappeto per tutti sulla propria materia specifica. Dopo la questa verifica, gli insegnanti decideranno in base alla maggioranza, chi può rimanere e chi può andare via. Per gli attori, essendoci soltanto due insegnanti di recitazione, bisogna avere soltanto la sufficienza in entrambe le materie, per riuscire a rimanere dentro la scuola.

Inizia la verifica la squadra della Luna con il cantante Valerio, che supera la prova avendo l’approvazione da parte di tutti i professori ed un piccolo rimprovero da parte di Fabrizio, che lo esorta a rispettare il proprio compagno di classe arrivato da poco Arturo. Valerio risponde che questo suo poco rispetto nei confronti di Arturo è stata la reazione a delle critiche ( a suo dire inutili) che quest’ultimo ha fatto nei suoi confronti.

Il secondo ad essere interrogato è l’attore Piero, il quale è costretto ad abbandonare la scuola a causa di Patrick: secondo l’insegnante, l’alunno non ha i requisiti per lavorare in questo tipo di scuola e reuta insufficiente la sua interrogazione. Nonostante i tentativi dalla Mari di tenerlo dentro la scuola, e la richiesta di Piero di avere un pò più di tempo (cosi com’è stato concesso ad altri alunni) per poter migliorare le proprie qualità, l’alunno è costretto ad andare via. Piero si allontana dalla classe in lacrime.

Viene interrogata anche Martina, che può tirare un sospiro di sollievo rimanendo dentro la scuola, tra i complimenti dei professori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>