Amici, Sarah Jane Olog canta l’amore e il sesso

di Redazione Commenta

Spread the love

Sarah Jane Olog, dopo  l’esperienza ad Amici e quella a Supermax, il varietà radiofonico di Max Giusti, lancia il singolo Telling On You, scritto da Justin Taylor, leader della band americana Jutty Ranx.La cantante racconta a TgCom24 come è nata la collaborazione con Justin Taylor:

Tutto è nato una mattina durante il programma Supermax di Radio2 dove i Jutty Ranx hanno presentato il loro singolo I see you. Ho cantato con loro e subito è nato un bellissimo feeling, il pathos e l’energia esplosi su quel palco han fatto sì che, da quel momento, nascesse qualcosa di magico tra di noi.

Sarah parla del singolo Telling On You:

E’ un brano che mi ha colpito subito per la melodia fresca e orecchiabile, il testo è semplice, parla di amori contorti e deludenti.

La cantante sta già lavorando al nuovo album:

Sto già lavorando alla realizzazzione dell’album e devo ammettere che mi sto divertendo tanto perchè è un “meltin pot” di stili che mi caratterizzano e mi danno la possibilità di farmi conoscere sotto più aspetti. Nell’intero disco principalmente si parla di amore in ogni sua forma, si raccontano sensazioni, avvenimenti, ricordi e speranze, gioie e dolori, ma anche tutto ciò che circonda l’emisfero sessuale.

La Olog ricorda l’esperienza ad Amici come qualcosa che l’ha fatta crescere:

E’ stata una bellissima esperienza che ho fatto quando ancora ero una ragazzina, mi ha fatto crescere e mi ha permesso di affrontare le paure che avevo. Con questo tipo di esperienze capisci quanti sacrifici deve fare un artista per diventare ciò che ambisce essere nella vita; poi sta ad ognuno di noi armarsi di volontà, forza e coraggio per tirare fuori ciò che siamo. La vita insegna che la scuola migliore siamo noi stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>