Annalisa Scarrone: “Mentre tutto cambia parla di quello che mi è successo da Amici in poi. La canzone di Arisa è più bella di quella di Emma”

di Redazione 2

Annalisa Scarrone è pronta per la prova del 9. L’ex concorrente di Amici si appresta a pubblicare il suo secondo album Mentre tutto cambia, come se non bastasse sarà tra i protagonisti del Sanremo defilippiano che andrà in onda all’interno dell’imminente fase serale del talent show di Canale 5.

Partiamo dal nome della nuova fatica discografica, la Scarrone spiega all’AdnKronos che si tratta di un titolo collegato alla sua partecipazione ad Amici:

Mentre tutto cambia è un titolo emblematico, perché questo secondo album racconta appunto di un cambaimento, del mio cambiamento. Anche se il racconto è fatto attraverso canzoni d’amore, io credo che parlando di amore si riesca a parlare anche di molto altro. Direi che questo disco è il riassunto di quello che mi è successo da due anni a questa parte, del mio inseguire la musica e a volte lasciare che lei mi insegua. Tutto questo si svela senza metafore nell’ultimo pezzo del disco che è ‘Prato di orchidee’, dove dico ‘guardami andare lontano dai miei guai’. E dentro c’è un pò il fatto di aver cambiato città, di aver cambiato vita. Insomma le cose intorno sono cambiate. E io sto cercando di cavalcare questo cambiamento senza rimanere attaccata a cose vecchie.

Il primo singolo estratto da Mentre tutto cambia è Senza Riserva, brano che potrebbe essere definito come la naturale evoluzione di Diamante lei e luce lui:

Il legame tra queste due canzoni è forte. Non solo perché l’autore è lo stesso, Roberto Casalino, ma perché in entrambi c’e’ questo senso di purezza di propositi, di luce dei sentimenti. Però in ‘Senza riserva’ c’è dell’ombra che è resa da soluzioni melodiche più cupe. E rispecchia quello che penso io: che in fondo l’amore serve riserve e’ solo quello di quando si e’ completamente innocenti, bambini.

Riguardo a Sanremo, Annalisa spiega a Il SecoloXIX che le piacerebbe molto partecipare alla kermesse canora:

Magari, speriamo presto.

Sempre a proposito di Sanremo, l’artista ammette candidamente che quest’anno la sua canzone preferita era quella di Arisa:

Per quanto riguarda la canzone, Arisa. Ma Emma ha una forza pazzesca dal vivo, è un animale da palcoscenico, un termine sicuramente abusato, ma che nel suo caso è azzeccatissimo.

In merito alla fisica, sua altra grande passione, dice:

La musica è arrivata prima. L’ho studiata fin da bambina. Da piccola volevo fare la cantante, non la fisica. Poi ho capito che era una strada dura. A 13 anni prendevo lezioni di canto e contemporaneamente mi esibivo con la mia band nei pub, nei bar e nelle discoteche prima del momento-disco. Ho studiato flauto traverso all’Accademia musicale di Savona. Nel frattempo portavo avanti i miei studi e mi sono laureata in fisica, per poter magari un giorno insegnare nelle scuole.

Mentre tutto cambia sarà disponibile dal 27 marzo.

Commenti (2)

  1. Attenzione: non ha detto che quella di Arisa è meglio, ha detto che quella di Arisa le piace: Per quanto riguarda la canzone, Arisa. Ma Emma ha una forza pazzesca dal vivo, è un animale da palcoscenico, un termine sicuramente abusato, ma che nel suo caso è azzeccatissimo.
    Ci vuole poco per cambiare il senso di una frase…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>