Antonio Maggio: “Il mio obiettivo è suscitare un sorriso in chi mi ascolta”

di Sara Bianchessi Commenta

 Della vittoria a Sanremo 2013 per la sezione giovani di Antonio Maggio ricorderemo le lacrime e la bellissima emozione del cantante di X Factor, oltre alla sua Mi piacerebbe sapere che è stata elogiata anche da Nicola Piovani, presidente della giuria di qualità.Antonio, in un’intervista a Famiglia Cristiana, racconta che non ha mai pensato di rinunciare al suo sogno:

Non ho mai pensato di mollare. Anche se avessi dovuto tornare ad esibirmi solo nei piccoli locali, non avrei mai rinunciato a cantare.

La passione di Maggio per la musica risale a quando era piccolo:

Quando avevo tre anni costringevo mio padre a registrare le sigle dei programmi televisivi come Quelli della notte. Poi, mentre le immagini scorrevano, io salivo su una sedia e mi mettevo a cantare.

Nicola Piovani ha apprezzato la leggerezza della sua canzone contro il “profondismo” e il “dolorismo”:

E’ un giudizio che riflette il mio il mio obiettivo di cantante e musicista: suscitare un sorriso in chi mi ascolta.  In queste serate, mentre cantavo, ogni tanto sbirciavo le reazioni del pubblico in sala. Ho sempre visto gente allegra e allora ho pensato che, comunque fosse andata, io avevo già vinto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>