Ballando con le stelle 2012, Alex Belli: “L’aspetto fisico mi ha aiutato nella carriera”

di Redazione Commenta

Alex Belli, l’amatissimo Jacopo Castelli di Centovetrine, reduce dall’avventura a Ballando con le stelle, dove è andato sopratutto per far contenta la mamma, ha ammesso che l’aspetto fisico lo ha agevolato all’inizio della sua carriera nel mondo dello spettacolo.L’attore parla del suo rapporto con la bellezza:

Splendido! Sarei un’ipocrita se dicessi che la bellezza non è stata importante nella mia vita, anche se cerco sempre di ironizzare sull’argomento. Se sono riuscito ad emergere e se i miei genitori sono orgogliosi del loro Alex, lo devo anche a questo viso che ho ereditato dal nonno paterno insieme agli occhi azzurri.

Alex parla della sua fidanzata:

E’ una modella slovacca che ho conosciuto quando ero a Milano per lavoro. Abbiamo una bella storia che dura da quattro anni, la sua presenza contribuisce molto alla mia stabilità emotiva. Per ora conviviamo e stiamo bene così, non ci piace progettare il futuro.

Belli racconta di come è approdato a Centovetrine:

Il destino ci ha messo lo zampino. Il giorno dei provini dovevo essere da tutt’altra parte. Invece, spronato dal mio agente, mi sono trovato ad andare al casting. E mi hanno scelto.

L’attore ha partecipato a Ballando per far contenta mamma Giovanna:

Ho pensato che attraverso il palco di Milly avrei avuto l’occasione giusta per farmi conoscere da un pubblico diverso da quello che mi ha sempre seguito.  e poia avrei avuto finalmente l’opportunità di imparare a ballare. Il mio sogno è quello di recitare in un musical. In realtà ho accettato soprattutto per far contenta mia mamma Giovanna, che ogni volta che mi vede in Tv si emoziona e piange.

Saranno molte le fans del bell’Alex che ringrazieranno la mamma per averlo potuto ammirare sulla pista da ballo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>