Ballando con le stelle 2012, Gianni Rivera: “Mi metto in gioco, l’aspetto economico è secondario”

di Redazione 2

Gianni Rivera, come noto, ha deciso di calcare la pista da danza di Ballando con le stelle 8, dopo aver impressionato per anni sui campi di calcio. Il Golden boy ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera in cui ha spiegato la sua scelta e ha parlato della polemica scoppiata intorno al suo corposo ingaggio da parte della Rai. Il 68enne in merito alla vicenda del suo ingaggio, ridotto da 480mila euro a 400 mila, dichiara:

Sono 50 anni che vengo osservato con la lente di ingrandimento, per cui non ci faccio caso più di tanto. L’aspetto economico è sempre stato secondario nei miei pensieri. La Rai aveva stabilito un compenso e io lo avevo accettato, poi la Rai ha deciso di diminuirlo e ho accettato anche la diminuzione. Se la Rai può pagare certe cifre per un programma non è perché sono soldi pubblici ma soldi che arrivano dalla pubblicità che consente a certe trasmissioni di essere realizzate.

E propone la sua idea che spiegherebbe il perché di tante polemiche:

C’è stata una battaglia nei confronti di Milly Carlucci perché ha fatto causa a Berlusconi (si riferisce al caso Baila!, Ndr)

Rivera, che oltre ad essere ex calciatore è anche ex deputato (percepisce, dunque, il vitalizio), non vuol sentirsi dire “come ti sei ridotto, in tv a ballare“:

Questa mi sembra un’offesa nei confronti di una trasmissione della quale non si conosce bene la portata, che fa grandissimi ascolti. O tutta la gente che la guarda è da considerare di secondo piano, di terzo e quarto livello?

Ma dunque perché ha accettato l’invito di Milly Carlucci e di Bibi Ballandi?

Ho sempre cercato di cambiare me stesso. Mi sono sempre messo in gioco e anche questa volta lo faccio. In fondo l’unica vera costante della vita è il cambiamento: ci dobbiamo assicurare una certa stabilità cambiando.

Prima di dire sì alla tv Rivera si è consultato con i suoi avvocati perché

dovevo garantirmi una tutela per lo sfruttamento della mia immagine da parte della Rai. Anche perché è da cinquant’anni che succede un po’ con tutti e io non ho mai visto un soldo. Mia moglie mi segue, mi accompagna e mi rappresenta in ogni scelta ormai da anni, ormai fa la mia regista.

L’ex calciatore, dal 2005 commentatore di Sky, riuscirà a dare un senso a questa sua nuova avventura televisiva?

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

  1. Diciamo che l’aspetto economico e’ primario

  2. i soldi per l’ingaggio..sono anche nostri….e io pago….., vale anche per quel bobbone vieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>